Neonato morto a Brescia: avviata la commissione d’inchiesta

MeteoWeb

Dopo la morte del neonato, ricoverato presso il reparto di terapia intensiva neonatale degli Spedali Civili di Brescia, deceduto il 6 agosto, a causa del batterio Serratia Marcenscens, la Regione Lombardia ha dato mandato all’Ats di Brescia di avviare “una commissione d’inchiesta per verificare se dal punto di vista amministrativo e sanitario sono state seguite tutte le misure di sorveglianza e contenimento del batterio”.

Lo rende noto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, spiegando che “sin da lunedì scorso abbiamo seguito e monitorato insieme all’ASST la situazione all’interno del reparto di Terapia Intensiva Neonatale”.