Siccità, Australia: è allarme per il New South Wales

MeteoWeb

Allarme siccità in Australia, in particolare nello stato New South Wales, che conta 7,8 milioni di abitanti e comprende l’area metropolitana di Sydney, mentre il settore agricolo affronta uno degli inverni più aridi mai registrati, con cattivi raccolti, carenze drastiche di acqua e forniture sempre più scarse di mangime.

Il New South Wales, che produce circa un quarto della produzione agricola nazionale, oggi è stato dichiarato formalmente come “100% in siccità”. I governi statale e federale hanno stanziato aiuti per 576 milioni di dollari australiani (374 milioni di euro), destinati in particolare a coprire i costi di trasporto di acqua, di mangime proveniente da altri stati d’Australia, e di bestiame portato verso pascoli, verso la macellazione o la vendita.

I mesi di giugno e luglio sono stati più aridi delle previsioni, con meno di 10 mm di pioggia in alcune parti. Le condizioni sono ora cosi’ gravi da richiedere uno speciale sostegno finanziario per affrontare le necessità immediate degli allevatori, degli agricoltori e delle loro famiglie, finché non avrà fine la siccità, ha detto il ministro statale delle Industrie Primarie Niall Blair.

Il problema non è limitato al New South Wales: a nord, è in siccità più di metà del Queensland, oltre a parti del Victoria a sud e del South Australia a ovest.