Terremoto Molise: aperta la carreggiata della vecchia Bifernina

MeteoWeb

“Aperta una carreggiata della vecchia Bifernina solo per la viabilità locale”. Così all’Ansa il sindaco di Guardialfiera Enzo Tozzi che aveva chiesto nei giorni addietro l’apertura della ex provinciale, in disuso da quasi mezzo secolo per permettere alla popolazione del paese di uscire dall’isolamento.

Il varco aperto per Lupara è percorribile da oggi. E’ stata riaperta una strada chiusa da 40 anni” ha aggiunto il primo cittadino che sottolinea il prosieguo degli interventi di ripulitura da parte dell’Anas iniziati ieri e tuttora in corso. Si concluderanno con molta probabilita’ nella giornata di oggi.

In questo modo ci è possibile usufruire della Guardia medica che è in comune con Lupara e raggiungere l’area di servizio per il carburante”. Fermo, invece, dallo scorso 16 agosto il servizio pubblico di trasporto con pullman.

“Le due linee extraurbane Guardialfiera-Larino e Guardialfiera Termoli – ha proseguito il sindaco – sono tuttora bloccate e le coincidenze per Campobasso. La ex Bifernina che è stata riaperta solo per la viabilita’ locale non puo’ essere utilizzata dagli autobus”. Intanto, restano i disagi della popolazione per quanto riguarda la viabilita’ con i viadotti della Bifernina ancora chiusi, soprattutto per gli operai impiegati nelle imprese del Nucleo industriale di Termoli (Campobasso) tra cui lo stabilimento automobilistico Fca.