West Nile, il Centro Nazionale Sangue: “Ci sono 24 donatori positivi”

MeteoWeb

Sono ventiquattro donatori di sangue positivi al virus del West Nile sono stati individuati finora in Italia grazie al sistema di sorveglianza. Lo segnala il Centro Nazionale Sangue – Istituto Superiore di Sanità su Twitter, sottolineando come il test che viene effettuato garantisce la sicurezza degli emocomponenti.

“Il piano – spiega il Cns – prevede la diramazione di un alert immediato non appena il virus venga isolato in un pool di zanzare, in un esemplare di avifauna o in un equide. A seguito della segnalazione le strutture trasfusionali delle province interessate hanno l’obbligo di introdurre il test NAT per tutte le donazioni. Tale test, che va effettuato contestualmente alla donazione di sangue, permette di rilevare la presenza del WNV e di evitare cosi’ la trasmissione trasfusionale dell’infezione”.

Il test viene consigliato anche per chi ha soggiornato per almeno una notte nelle zone dove e’ stato isolato il virus, evento che altrimenti comporta la sospensione per 28 giorni del donatore.