e_mob 2018 Mobilità Elettrica: le ‘due ruote’ motori del cambiamento

MeteoWeb

Si stima che nel 2050 due terzi della
popolazione mondiale abiterà nelle città aggravando la congestione del
traffico e producendo il 70% delle emissioni inquinanti e dei gas ad
effetto serra. Una situazione che secondo molti osservatori favorirà la
diffusione di veicoli compatti, capaci di districarsi rapidamente nel
traffico e con emissioni zero allo scarico: le due ruote elettriche. Un
settore protagonista nei convegni e nell’area espositiva di e_mob, la
Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica che si terrà a Palazzo
Lombardia a Milano dal 27 al 29 settembre.

ANCMA, CRESCONO BICI E MOTO ELETTRICHE
Agli incontri tecnici a dare voce al settore delle biciclette a
pedalata assistita e di scooter e moto a batterie sarà Confindustra
Ancma, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. “Le due
ruote”, afferma il presidente Andrea Dell’Orto”, sono innanzitutto
sinonimo di passione e divertimento, ma è importante sottolineare che
rappresentano un modello di mobilità sostenibile per le nostre città.
Il contributo in termini di minore inquinamento, alleggerimento del
traffico urbano, riduzione dei tempi di viaggio e degli spazi occupati
dei veicoli a due ruote. Un vantaggio competitivo che costituisce
appunto un valore aggiunto in grado di abbattere costi sociali, sanitari
ed economici per cittadini, imprese ed istituzioni”.

Ad e_mob Ancma farà il punto anche sull’andamento del comparto. “ll
mercato sta facendo registrare una fortissima crescita: solo l’anno
scorso sono state vendute in Italia quasi 150mila e-bike, pari a un più
19% rispetto al 2016 e anche i numeri di quest’anno sono molto positivi.
La mobilità a pedalata elettrica è ormai una realtà consolidata a
livello mondiale e anche le nostre imprese concorrono ad essere
protagoniste di questo ambito, non solo nella produzione, che nel 2017
è cresciuta del 48%, ma anche in tutta la filiera in termini di
componentistica, progettazione, design e brevetti”.

Positiva la tendenza anche per il settore del motociclo con la
“scossa”. “Inizialmente”, spiega Dell’Orto, “l’elettrico ha riguardato
maggiormente scooter e ciclomotori, mentre ora l’offerta è sempre più
competitiva e interessa anche i motocicli, fino anche al mondo delle
competizioni a livello internazionale”. Il nostro Paese, con 2.500
veicoli venduti nel 2017 raccoglie il 7,2% del mercato europeo
rappresenta l’1% del mercato nazionale delle due ruote, percentuale
significativa per una tecnologia emergente e confrontata con quella del
settore dell’auto dove le full electric raggiungono appena lo 0,1% del
totale delle vendite.

A prospettare un futuro positivo per le due ruote a batterie è pure
l’impegno di Ancma a supportare la loro diffusione. “Dal punto di vista
normativo – ribadisce Dell’Orto – tra i nostri obiettivi istituzionali
c’è l’esigenza di affrontare tutte le questioni aperte che riguardano
questi veicoli, come ad esempio promuovere l’inserimento nel Codice
della Strada della possibilità di far circolare in autostrada anche le
moto elettriche sopra una certa potenza, eventualità che al momento non
è prevista. Su quest’ultimo punto il Governo ha già dimostrato
disponibilità. Nell’interlocuzione con il Governo stiamo inoltre
portando avanti altre richieste che riguardano un piano di incentivi
economici all’acquisto, misure di defiscalizzazione per i servizi di
sharing, azioni di infrastrutturazione per la rete di ricarica dei mezzi
e l’introduzione su tutto il territorio nazionale della mobilità
elettrica nelle gare d’appalto della pubblica amministrazione, ma anche
delle micromobilità”.

ASKOLL, DALL’E-BIKE PIEGHEVOLE AGLI SCOOTER PROFESSIONALI
Askoll, azienda leader nel mercato della mobilità elettrica a due
ruote, parteciperà alla seconda edizione di e_mob, esponendo alcuni dei
suoi veicoli elettrici di punta. Scooter elettrici e biciclette a
pedalata assistita 100% Made in Italy, garanzia di qualità ed
efficienza, che rappresentano la perfetta sintesi di design, tecnologia,
risparmio e rispetto per l’ambiente.
Tra i mezzi esposti ci saranno il famoso scooter eS3, il più potente
della gamma, e l’ultima novità di casa Askoll: la nuovissima eBfolding
plus, la bicicletta a pedalata assistita pieghevole, versatile e
compatta, ancora più agile e performante rispetto alla precedente
versione grazie al manubrio regolabile in altezza, alla forcella
ammortizzata e al freno a disco.
Ma non solo, all’interno dello stand i visitatori potranno scoprire gli
scooter elettrici progettati per il mondo business che compongono
l’offerta “Askoll Professional” tra cui eSpro45, lo scooter destinato
alle aziende, grandi e piccole, che necessitano di muoversi sulle due
ruote, e eSpro K2, lo scooter elettrico cargo sviluppato ad hoc per i
servizi di delivery. E per tutti i visitatori un piccolo gadget in
regalo.

 MIMOTO, LO SCOOTER SHARING “SICURO”
Per provare le qualità di Askoll il modo migliore è aderire alla
convenzione tra e_mob e MiMoto e che consente di iscriversi al servizio
di scooter sharing a 0,99 euro e ottenere 15 minuti di prova gratuita
inserendo il codice “emob2018” valido fino al 30 settembre.
MiMoto ha scelto un mezzo che avesse alti standard di usabilità e
sicurezza, iniziando proprio dal colore dello scooter, un giallo che lo
distingue in mezzo al traffico cittadino, e soprattutto scegliendo una
tecnologia che permette agli utenti di utilizzare il mezzo senza chiavi,
solamente tramite una App, disponibile per iOS e Android, con cui si
localizza l’eScooter più vicino, si prenota, si parte e una volta
terminata la corsa lo si lascia dove si vuole all’interno dell’area
coperta dal servizio.
Inoltre, gli scooter hanno una velocità limitata di 45 km/h per non
superare i tetti imposti dal codice della strada sui percorsi cittadini
e MiMoto si sta impegnando per promuovere la guida sicura organizzando
test ride ed educando i cittadini all’uso dell’elettrico.

 ZERO MOTORCYCLES, LEADER MONDIALE
Il marchio di moto elettriche più venduto al mondo sarà presente a
e_mob con alcuni dei modelli della gamma 2018 costituita dalle naked
urbane S e SR, dalle versatili DS e DSR e dalle offroad FX e FXS. Moto
con una tecnologia elettrica collaudata e rinnovate batterie che
consentono autonomie cittadine fino a 359 km ed escursioni extraurbane
lunghe 241 km. Con il nuovo sistema di ricarica Charge Tank da 6 kW il
rifornimento diviene più veloce consentendo di stivare energia
sufficiente per 166 km di percorrenza ogni ora o di 50 km in una “pausa
caffè”.

 ERNESTO, IL MOTOSCAFO DEL FUTURO
Ad e_mob si potrà ammirare pure un mezzo insolito per una città come
Milano: un motoscafo elettrico. Ad esporlo è il Cantiere Ernesto Riva
di Laglio, sul lago di Como, uno dei più prestigiosi cantieri d’Italia
che grazie al progetto Slow Commuter finanziato da Regione Lombardia e
CNA ha ristrutturato la storica sede del 1770 trasformandola in un
centro di ricerche (E-Concept) per lo sviluppo di nuovi progetti
innovativi nel settore nautico.
Qui ha preso forma “Ernesto” uno scafo di mogano progettato da German
Mani Frers, grande nome dello yachting internazionale, con la
collaborazione dell’ingegnere Bertorello, il nuovo E Commuter è un
motoscafo di 8 metri a propulsione elettrica di nuova concezione: zero
emissioni con una velocità di punta di oltre 25 nodi; prestazioni
davvero eccezionali per la categoria, permesse da uno scafo progettato
per la massima efficienza idrodinamica e il minimo impatto ambientale in
termini di moto ondoso. A giudicare dall’entusiastica accoglienza dal
settore e da riconoscimenti e premi internazionali già vinti, Ernesto
ha aperto la via a barche di nuova generazione e può essere considerata
“la barca del futuro”.