Alluvione Emilia Romagna: Immergas apre nuovo Centro ricerche

MeteoWeb

La Immergas ha inaugurato il nuovo Centro Ricerche e Sviluppo, realizzato in meno di due anni con un investimento di 6 milioni di euro, nella sede centrale a Lentigione di Brescello, nonostante lo stop ai lavori imposto dall’esondazione del torrente Enza il 12 dicembre 2017, che causo’ decine di milioni di danni.

In occasione dell’apertura, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha apprezzato il polo high tech dedicato alle nuove tecnologie per il clima domestico, che fa puntare l’azienda a una nuova fase di crescita con l’obiettivo di superare i 300 milioni di fatturato, anche grazie alla nuova unita’ produttiva prevista in Cina nel 2019. “L’Emilia-Romagna – ha detto Bonaccini – si conferma un’area capace di attrarre e generare nuovi investimenti” “Il Laboratorium – spiega Alfredo Amadei, presidente di Immergas – e’ una finestra sul nostro futuro, aperta nello stesso luogo dove oltre 50 anni fa Immergas e’ diventata una piccola industria.

E’ la conferma della nostra propensione al cambiamento e della tensione verso il miglioramento continuo”. Immergas dall’inizio dell’anno ha registrato un aumento di vendite del 13% rispetto al 2017, sia in Italia che sui mercati esteri. All’inaugurazione del Centro Ricerche hanno partecipato anche la sindaca di Brescello, Elena Benassi, il meteorologo Luca Mercalli e Fabio Storchi, presidente di Unindustria Reggio Emilia.