Maltempo, emergenza in Friuli: Sauris isolato, evacuate due famiglie

MeteoWeb

Il paese di Sauris (Udine) è rimasto isolato a causa della forte ondata di Maltempo che si è abbattuta nelle ultime ore sul Friuli Venezia Giulia, mentre due famiglie, tra cui una coppia di anziani, sono state fatte evacuare a scopo precauzionale dalle loro abitazioni nella frazione di La Maina e sono ospitate negli alloggi dell’albergo diffuso della stessa Sauris.

Lo riferisce il sindaco Ermes Petris, spiegando anche che in paese manca la telefonia fissa. “Siamo di fatto isolati – dice il primo cittadino – la strada e’ percorribile fino alla diga, poi la strada e’ chiusa in direzione di Sauris di Sotto e di Lateis“, a causa di una frana. “Non si può passare neppure dal Cadore – aggiunge – a causa di un passaggio su un ponte che si riempie d’acqua“. Domani le scuole rimarranno chiuse. “Attendiamo ulteriori verifiche e sopralluoghi sulla viabilità che si terranno domani”, conclude. Al momento non ci sono probabili tempistiche sulla riapertura.

Notevoli le conseguenze per il Maltempo che in queste ore si sta abbattendo in Fvg e che vede 450 volontari coinvolti per interventi oltre a Forze dell’ordine e Vigili del Fuoco.

L’elenco delle difficoltà e dei disagi e’ lungo: oltre a diverse strade chiuse, l’invaso di Ravedis ha superato il livello di guardia e sta laminando la piena del fiume Cellina – che e’ esondato a monte della confluenza con il Rio Varma – mentre il Tagliamento ha superato il livello di primo presidio di 3,20 metri ed e’ in aumento. Una frazione di Comeglians (Udine), Pani, e’ rimasta isolata e si e’ registrato un black out per interruzioni di linee elettriche a Cavazzo Carnico e Paularo.

Dalla serata di ieri – afferma la Protezione civile del Fvg – sono giunte le prime segnalazioni di criticita’. Cadute di alberi si sono registrate nei comuni di Preone, Socchieve, Moggio Udinese, Tramonti di Sotto. Nelle prime ore della giornata sono giunte le prime segnalazioni di dissesti nei comuni di Forni Avoltri, Sauris, Ovaro, Tolmezzo, Lauco, Arta Terme. Allagamenti e erosioni di sponde a Prato Carnico, Ovaro e Comeglians. Ad Ovaro il ponte sul torrente Degano e’ stato aggirato dalla piena, la situazione e’ monitorata.

L’invaso di Ravedis sta laminando la piena del fiume Cellina, e’ stato attivato il Servizio di Piena, attualmente lo scarico e’ superiore ai 346 mc/s. Il guado di Murlis e’ stato chiuso al transito. Anche per il Tagliamento – informa la Protezione civile – e’ stato attivato il servizio di piena: un primo picco di piena a Latisana e’ previsto nella notte, ma non dovrebbe superare il primo livello di presidio, un secondo picco e’ previsto per martedi’.