Settimana del Pianeta Terra: a Messina un doppio evento, “un laboratorio naturale per lo studio del Mediterraneo”

MeteoWeb

La Settimana del Pianeta Terra vuole far appassionare i giovani alla Scienza, alle Geoscienze in particolare, e trasmettere l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica. Far conoscere le possibilità che la scienza ci offre per migliorare qualità della vita e sicurezza, investendo su ambiente, energia, clima, alimentazione, salute, risorse e riduzione dei rischi naturali.

L’iniziativa organizzata dai Giovani Geologi – Sicilia con la partnership del Rotary Club Messina e dell’Inner Wheel Club di Messina, sponsorizzata dalla FABI Messina, rientra nell’ambito della sesta edizione della Settimana del Pianeta Terra – in programma proprio dal 14 al 21 ottobre – e prevede, la conferenza che si terrà Venerdi 19 Ottobre, presso il Royal Palace Hotel dal titolo: “Messina…un laboratorio naturale per lo studio del Mediterraneo” e la visita all’Istituto Talassografico (CNR), nella zona falcata di San Raineri – Messina,  sabato 20 Ottobre dalle ore 10:00.

Per gli studenti universitari interessati, la Conferenza, verrà nuovamente ripetuta SABATO 20 OTTOBRE, alle ore 10:00, presso l’Ist. Talassografico (CNR). Gli studenti potranno iscriversi gratuitamente entro il 18 ottobre, contattando la coordinatrice dell’evento Dott.ssa Geol. Ester Tigano al numero 328/8237773 oppure alla mail estigano@tiscali.it,.

Titolo del (doppio) Evento: “Messina… un laboratorio naturale per lo studio del Mediterraneo”, ha come relatori, due professionisti, il Geol. Enrico Curcuruto e il biologo Mauro Cavallaro. Illustreranno, con l’ausilio di immagini e con la loro esperienza nei propri settori di studio, i caratteri fisiografici, geomorfologici e straordinari dello Stretto di Messina per condurci in un viaggio lungo le sponde dello Stretto, fino alle profondità abissali, passando dalla mitologia ai pesci fossili recuperati nell’entroterra siciliano.

La serata del 19 Ottobre si concluderà con la firma di una lettera di intenti finalizzata alla successiva stesura di un protocollo di intesa  tra il Museo Mineralogico – Paleontologico e della Zolfara di Caltanissetta, Mottura, ed il Museo della Fauna dell’Università degli Studi di Messina, diretto dal Prof. Spadola. Entrambi i direttori firmeranno per sviluppare una collaborazione per le ricerche in campo museale mineralogico, petrografico, paleontologico e zoologico al fine di  promuovere la ricerca, la classificazione dei materiali di interesse museale, le mostre temporanee, la formazione di studenti di scuola primaria e secondaria.

Sabato 20: appuntamento alle ore 10.00 all’Istituto Talassografico per la visita della Palazzina Liberty sede dell’Istituto e dei laboratori con la guida della Responsabile Dott.sa Paola Rinelli.