Allerta Meteo Emilia Romagna: criticità arancione, preoccupa la piena del Po

L’arrivo di una nuova perturbazione dal Tirreno porterà su tutta l’Emilia-Romagna, per la giornata di sabato 3 novembre, piogge diffuse, seppur di debole intensità, in particolar modo sui rilievi.
Sulla base di questo quadro, l’Agenzia regionale di Protezione Civile, sulla base dei dati previsionali del Centro Funzionale Arpae ha emesso l’Allerta, valida dalla mezzanotte di sabato 3 novembre, per le successive 24 ore.

L’Allerta è Arancione per criticità idraulica nelle macrozone D (Pianura emiliana orientale e costa ferrarese) ed F (Pianura emiliana centrale), per la propagazione della piena del Po, che interessa i territori dal piacentino al ferrarese.
Un colmo di piena è in transito nel pomeriggio di oggi tra le sezioni di Borgoforte e Sermide (MN);  un nuovo colmo sta passando a Ponte Becca (PV) ed arriverà nella serata di oggi nella sezione di Piacenza per poi transitare nel pomeriggio del 3 novembre nella sezione di Boretto.
Successivamente, nella parte terminale del Po, le due piene tenderanno ad unirsi a causa della difficoltà di immissione nel mare Adriatico.

Il Giallo per criticità idraulica è stato emesso nella zona di allerta H (Pianura e bassa collina emiliana occidentale) nelle province di Parma e Piacenza per gli effetti legati al passaggio dell’onda di piena.

L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, assieme ad Arpae, AIPO ed i servizi tecnici regionali, continueranno a tenere monitorata la situazione in raccordo con le amministrazioni locali.

L’Allerta è anche Gialla per criticità idrogeologica. Le zone interessate sono la A (Bacini romagnoli), la C (Bacini emiliani orientali), la E (Bacini emiliani centrali) , la G e la H che corrispondono rispettivamente ai Bacini emiliani occidentali ed alla Pianura e bassa collina emiliana occidentale; in sintesi, tutte le province, eccetto Ferrara.