Maltempo: a rischio il crollo del prezzo del legname

MeteoWeb

Fra le conseguenze della falcidia degli alberi in Alto Adige c’e’ il fatto che l’abbondanza di legname da raccogliere e riutilizzare, non solo in Alto Adige ma anche in tutte le regioni vicine, sta comportando un calo generalizzato del prezzo di questa materia prima e le conseguenze sui bilanci familiari dei selvicoltori rischiano di essere enormi, indipendentemente da quelle ambientali degli anni a venire, relative alla sicurezza dei pendii e alla prevenzione del dissesto idrogeologico garantito dagli alberi stessi.

Tre le priorita’ indicate nell’ambito della riunione tecnica a Nova Levante in presenza del governatore Arno Kompatscher e dell’assessore Arnold Schuler: la sistemazione delle strade forestali e la logistica del trasporto a valle dei tronchi, la necessita’ di manodopera e macchinari per gestire i lavori di recupero del legname e infine il finanziamento preventivo di tali interventi.

Il presidente Kompatscher ha sottolineato l’esigenza di mantenere un “approccio razionale, misurato e pratico al pur enorme dramma che coinvolge l’intera comunita’, grazie a un management plan concordato fra tutte le parti. Il piano comune, pronto entro qualche giorno dopo le dovute consultazioni con le parti, stabilira’ i passi da compiere per i singoli selvicoltori danneggiati anche dal punto di vista degli aiuti finanziari”.