Maltempo Campania, bomba d’acqua ad Avellino: la piazza dei bus diventa un lago

MeteoWeb

Si torna lentamente alla normalità dopo il nubifragio che dal tardo pomeriggio di ieri ha interessato l’Irpinia e causato disagi e paura soprattutto ad Avellino dove sono caduti 150mm di acqua nell’arco di 12 ore.

Una vera e propria bomba d’acqua che ha allagato le principali strade della città e invaso negozi e garage, causando seri problemi alla circolazione stradale. Oltre 40 gli interventi dei Vigili del Fuoco. Alcune zone centrali del capoluogo, come via Carducci, si sono trasformate in vere e proprie piscine.

Il capolinea dei bus di piazza Kennedy è diventato un lago. Il torrente Fenestrelle, che attraversa la città, è esondato all’altezza del Nucleo industriale, nel territorio del comune di Atripalda (Avellino).

In provincia, i maggiori disagi a Grottaminarda, dove a causa delle infiltrazioni numerose abitazioni sono rimaste prive di energia elettrica, e a Montefredane, dove alcune famiglie hanno trascorso precauzionalmente la scorsa notte fuori casa. Il fiume Calore e’ esondato in diversi punti, causando danni agli argini e invadendo in alcuni tratti la Statale Appia.