Maltempo: Conte smentisce il ministro dell’Ambiente sui fondi Bei

Prendiamo atto che sui fondi anti-dissesto idrogeologico della Bei il Premier Conte smentisce il ministro dell’Ambiente Costa. Rispondendo al question-time di LeU sui motivi che hanno condotto alla scelta di rinunciare al prestito di 800 milioni, il Premier ha affermato che il governo non avrebbe rifiutato il prestito. Nessuna risposta e’ arrivata sugli altri quesiti, ossia come si intendano reperire i fondi e a che punto e’ l’attuazione del piano di investimenti previsto dalla legge di bilancio 2018. Oltre ad essere insoddisfatti siamo preoccupati“. Cosi’ Rossella Muroni e Federico Fornaro, rispettivamente vicepresidente e presidente del gruppo LeU a Montecitorio, commentano la risposta del premier Conte al loro question-time.

“L’Italia ha bisogno di un governo che agisca rapidamente e che stanzi immediatamente i fondi necessari a far partire i cantieri dei 9 mila progetti individuati dall’Unita’ di missione Italia Sicura, che avete deciso irresponsabilmente di chiudere. Abbiamo bisogno di competenze per mettere in sicurezza i 7,5 milioni di italiani che vivono in aree a rischio frane e/o alluvioni. Al Paese invece non servono dichiarazioni estemporanee sui vincoli delle normative paesaggistiche che impedirebbero di mettere in sicurezza i nostri fiumi, ne’ nuovi condoni, come quelli che avete infilato nel decreto Genova, ne’ leggi pessime”, concludono.