Maltempo: la procura di Genova indaga sui danni della mareggiata nel Tigullio

MeteoWeb

La Procura di Genova ha aperto un’inchiesta sui danni registrati nel Tigullio, soprattutto a Rapallo e Santa Margherita, dopo le mareggiate che si sono abbattute il 29 e 30 ottobre scorsi. La violenza delle onde aveva provocato il crollo della diga del porto di Santa Margherita e distrutto decine di imbarcazioni che hanno rotto gli ormeggi a Rapallo, finendo spiaggiate.

“E’ stata fatta un’attivita’ da parte della guardia costiera che e’ stata messa a disposizione della magistratura”, ha spiegato il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, rispondendo ai giornalisti a margine di una conferenza stampa in Regione Liguria. “Si tratta di un’attivita’ informativa preliminare su un evento che e’ stato di rilevanza epocale, per capirne i connotati – ha spiegato Cozzi – Ci potevano essere danni alle persone, che per fortuna non ci sono stati, ma abbiamo avuto danni enormi alle cose, possibili profili di danno anche a causa degli urti delle imbarcazioni”.