Maltempo Veneto: “Già 16 unità di personale a disposizione dei Comuni del Bellunese”

L’Anci Veneto ha informato con una nota il dipartimento di Protezione Civile che sono state già attivate 16 unità di personale a supporto dei Comuni colpiti dal maltempo. Il personale è stato messo a disposizione dalle amministrazioni comunali non solo del Veneto ma provenienti da tutta Italia dopo la richiesta ai sindaci del Veneto da parte di Anci Veneto del 3 novembre e quella successiva del 5 novembre inviata dal Segretario Generale ANCI, Veronica Nicotra.

”I Comuni – dichiara la presidente Maria Rosa Pavanello – hanno risposto immediatamente alla nostra richiesta ed è fondamentale averlo fatto in tempi brevi perché le amministrazioni colpite hanno bisogno di aiuto in particolare per quel che riguarda la ricognizione dei danni, la gestione degli adempimenti e delle pratiche burocratiche. Come ho già detto la compilazione del ‘dossier Veneto’ è delicata ed articolata, ma le risorse sono necessarie per dare una risposta ai cittadini. Per questo ringrazio anche Anci Nazionale per il contributo e la vicinanza che ci ha dato in queste settimane e come testimonia la presenza nelle zone colpite per l’incontro di venerdì prossimo a Longarone”.

L’Anci Veneto infatti sta procedendo all’organizzazione della giornata di ascolto dei sindaci del Veneto programmata per il 16 novembre, che ha l’obiettivo di offrire supporto ma anche quello di raccogliere istanze, criticità e richieste.

L’Anci Veneto – si legga nella nota al Dipartimento di Protezione Civile – non rientra fra le strutture operative di emergenza, ma si è attivata volontariamente per l’organizzazione e gestione delle suddette attività con spirito di servizio e collaborazione istituzionale al fine di supportare istituzionalmente i comuni e raccogliere le problematiche del territori.

”Sono certa – conclude Pavanello – che i sindaci dei Comuni colpiti faranno con precisione e scrupolosità i compiti per casa. L’Anci Veneto non può che ringraziare tutti quei sindaci e quei dipendenti che si sono messi a disposizione per aiutare le amministrazioni colpite. È il segno dell’impegno e del senso di responsabilità che contraddistingue i sindaci del Veneto e del nostro Paese”.