Sfatiamo 5 miti sul vaccino antinfluenzale: fa venire l’influenza? E per le donne in gravidanza?

Con i primi 125.000 casi, la stagione dell’influenza è ormai iniziata e ogni anno i miti sul vaccino antinfluenzale si diffondo più velocemente del virus stesso. Ecco i 5 principali radicati nell’opinione comune e le verità ad essi associate.

1. Fare il vaccino antinfluenzale fa venire l’influenza: FALSO

Se ci si ammala dopo il vaccino, è perché ci si stava ammalando già prima. Il vaccino è realizzato con virus inattivati che non possono trasmettere infezioni. Occorrono 1 o 2 settimane per ottenere la protezione dal vaccino, quindi se il virus era già in corso potremmo non fare in tempo ad essere protetti.

2. Il vaccino non funziona affatto o porta l’influenza immediatamente: FALSO

Il vaccino antinfluenzale non è perfetto ma è efficace fino al 70%.

Influenza3. Le donne in dolce attesa non dovrebbero fare il vaccino antinfluenzale: FALSO

È profondamente falso dal momento che l’influenza può portare all’aborto e quindi le donne in dolce attesa farebbero meglio a vaccinarsi.

4. Se non avete fatto il vaccino entro novembre, è troppo tardi: FALSO

Fare il vaccino in qualsiasi momento durante la stagione influenzale riduce il rischio di contrarre l’influenza. Inoltre, la stagione raggiunge l’apice nel mese di febbraio.

5. Non è necessario fare il vaccino ogni anno: FALSO

È invece assolutamente necessario vaccinarsi contro l’influenza, poiché i virus cambiano molto velocemente e quindi ogni precauzione è la benvenuta.