Terremoto, forte scossa vicino Baghdad: oltre 360 feriti

Un Terremoto di 6,4 gradi di magnitudo ha colpito questa sera l’ovest dell’Iran, nella provincia di Kermanshah, secondo quanto riferisce l’agenzia iraniana Irna. La scossa e’ avvenuta alle 20.07 locali (le 17.37 in Italia) ed e’ stata avvertita anche nelle province di Ilam e Kurdistan, verso il confine con l’Iraq, provocando panico tra la popolazione.

Sono circa 360 i feriti causati dal sisma, come riferiscono le autorità locali. L’epicentro del terremoto si trova a 17 chilometri a sud-ovest della città di Sar-e Pol-e Zahab, a sette chilometri di profondità, in una regione dell’Iran occidentale, al confine con l’Iraq che ha subito diversi terremoti negli ultimi anni.

“Non abbiamo notizie di morti in questa fase, la situazione sembra sotto controllo”, ha detto il governatore dello stato Houshang Bazvand, riferendo che i tagli di energia e acqua sono durati “solo pochi minuti”. Il numero di feriti potrebbe aumentare nelle prossime ore.

La provincia di Kermanshah fu colpita un anno fa da un altro sisma, di una magnitudo di 7,3 gradi, che provoco’ circa 600 morti. L’epicentro del Terremoto di questa sera e’ stato localizzato vicino alla localita’ di Sarpol-e Zahab, dove si registrarono la meta’ delle vittime del novembre 2017. La scossa e’ stata avvertita anche nella capitale irachena Baghdad.