Intossicata da braciere: donna incinta soccorsa in casa

MeteoWeb

Momenti di paura per una donna di 28 anni, alla trentasettesima settimana di gravidanza, rimasta intossicata da monossido di carbonio nella sua abitazione a causa di un braciere posizionato in casa.

L’episodio a Verdellino: la donna, originaria del Senegal, e’ stata soccorsa e ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII a Bergamo. Dopo i primi controlli e’ stata accompagnata alla camera iperbarica dell’istituto Habilita a Zingonia per un trattamento di tipo iberbarico. Dopodiche’, in ambulanza, e’ stata riportata al Papa Giovanni di Bergamo. E’ fuori pericolo e non dovrebbero esserci rischi per la salute del feto.