Tsunami Indonesia: il vulcano è figlio del Krakatoa esploso nel 1883

MeteoWeb

E’ figlio del Krakatoa (in indonesiano Krakatau) esploso in modo disastroso nel 1883, il vulcano legato allo tsunami che ha ucciso oltre 200 persone e ferite più di 800. Il nuovo vulcano si chiama infatti Anak (‘figlio’ in indonesiano) Krakatoa ed è “un nuovo vulcano”, ha detto il vulcanologo Pier Giorgio Scarlato, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

Vulcani del genere, ha aggiunto, “hanno edifici nuovi poco stabili e per questo è possibile che avvengano frane”. Un fenomeno simile, anche se su scala inferiore, è avvenuto il 30 dicembre 2002 nello Stromboli, “con un maremoto generato da un’instabilità”.

La frana, di 30 milioni di metri cubi di roccia, si è riversata in gran parte in mare, con un conseguente maremoto che ha raggiunto anche le coste delle altre isole Eolie e del Tirreno meridionale. Sempre in Italia, il vulcano dei Colli Albani, vicino Roma, e’ figlio del vulcano Tuscolano-Artemisio, che circa 700.000 anni fa e’ collassato in una violenta eruzione.