Maltempo, emergenza neve: il Comuni di Bari e Taranto studiano soluzioni

MeteoWeb

In vista del peggioramento delle condizioni atmosferiche e delle probabili precipitazioni nevose che nelle prossime ore potrebbero interessare anche la Puglia, le amministrazioni comunali di Bari e tarano sono al lavoro.

A Bari predisposto un piano neve che permettera’ di intervenire per ridurre al minimo i disagi. Sono state gia’ consegnate presso i depositi dell’azienda di mobilita’ Amiu circa 30 tonnellate di sale da impiegare per strade, ponti, viadotti e ingressi agli edifici sensibili.

Allo spargimento sono stati destinati due trattori con tramogge di Amiu e sono state allertate 3 imprese che, in caso di necessita’, supporteranno le attivita’ dell’Amiu con 2 squadre e 2 mezzi ciascuna. In queste ore, il dirigente del settore viabilita’ scrivera’ all’Anas per coordinare gli interventi sugli svincoli di ingresso e di uscita dalla statale 16.

Nella mattinata di domani sara’ diramato il piano strade che individua tutte le arterie stradali oggetto di salatura nelle ore successive. Per quanto riguarda il trasporto pubblico urbano, sono stati gia’ allertati gli operai per l’eventuale montaggio di catene a bordo degli autobus (disponibilita’ per circa 40 mezzi) e verificate le condizioni degli autobus che gia’ montano pneumatici termici (disponibilita’ circa 40).

L’amministrazione comunale e’ inoltre in contatto con la direzione della Asl Bari per verificare lo stato di preparazione di tutte le operazioni di salatura presso gli ingressi delle strutture ospedaliere di competenza. Gia’ dallo scorso 31 dicembre il sindaco, Antonio Decaro, ha firmato l’ordinanza antifreddo per far fronte ad eventuali situazioni di emergenza relative alle persone senza dimora.

Oltre alle strutture e ai posti letto gia’ disponibili, ulteriori 85 posti saranno attivati nelle strutture convenzionate con il Comune di Bari, previa identificazione degli ospiti da parte del Pis e della Polizia Locale. In queste ore, inoltre, l’assessorato al Welfare sta coordinando le attivita’ di approvvigionamento di legna e teli da consegnare presso i campi rom. La Prefettura ha infine diramato un’ordinanza, valida dalla mezzanotte di oggi, che prevede il divieto di circolazione per i mezzi con massa superiore a 7,5 tonnellate.

Il Comune di Taranto si attiva per portare soccorso ai senza fissa dimora. L’amministrazione coordina le azioni di tutela per le fasce fragili, e, spiega l’assessore comunale al welfare, Simona Scarpati, “ha predisposto un piano integrato, a supporto della ordinaria attivita’ svolta dal servizio sociale professionale e dai servizi socio sanitari della asl, proprio per far fronte alla imminente ondata di gelo che raggiungera’ nelle prossime ore la nostra citta’. E’ gia’ operativo il dormitorio comunale presso la sede dell’ex mercato al quartiere Tamburi che puo’ ospitare sino a quaranta cittadini e che l’amministrazione mette a disposizione della cittadinanza, a supporto del gia’ esistente dormitorio della Caritas diocesana”.

Il Comune di Taranto rende noto che “la struttura e’ perfettamente riscaldata e corredata di ogni comfort. L’amministrazione si appella inoltre anche a tutti i centri di pronta accoglienza esistenti sul territorio e alle associazioni di volontariato per un loro intervento a integrazione dei servizi comunali, cosi’ come peraltro accaduto nello scorso anno, in perfetta collaborazione di rete con l’ente civico”.

Per quanto riguarda la somministrazione dei pasti, “e’ attivo il servizio dei pasti caldi a domicilio per anziani e fasce fragili, mentre si segnalano le mense gestite dalla Caritas e dalla parrocchia San Pio X con cui vi e’ ampia collaborazione”. Infine, “ogni giorno dalle ore 9 alle ore 13 sono attivi gli sportelli di segretariato sociale presso la direzione di via Veneto 83” a Taranto.