Maltempo, neve nel Chianti Fiorentino: niente scuole chiuse domani

MeteoWeb

Strade libere e percorribili e scuole aperte nel territorio del Chianti fiorentino. Le precipitazioni nevose che hanno imbiancato, per la seconda volta in quest’ultimo scampolo di gennaio il territorio chiantigiano, intensificandosi nel corso del pomeriggio, non hanno causato alcun particolare disagio. Le strade principali e secondarie risultano transitabili anche nelle zone più critiche dove la neve si è riversata copiosamente.

“A Greve in Chianti le aree più innevate sono quelle dei passi del Sugame e Poggio alla Croce – spiega l’assessore alla Protezione civile Gionni Pruneti – ammantati in poche ore i borghi di Montefioralle, Panzano e le aree collinari più elevate come Lamole, La Panca e Lucolena, dove la neve ha raggiunto uno spessore di 15 cm”.

“Siamo al lavoro assiduo nell’opera di rimozione della neve dalle strade di tutto il territorio comunale, nelle frazioni e nelle aree più decentrate abbiamo già effettuato diversi passaggi con i mezzi spalaneve e continueremo a prestare la massima attenzione senza trascurare le fasce notturne – aggiunge Pruneti – Considerato il perdurare delle precipitazioni nevose, il Comune di Greve informa i cittadini che, domani giovedì 31 gennaio, il servizio di trasporto scolastico non è garantito nelle zone montane e collinari, nelle aree più colpite tra cui Lamole, Lucolena, Poggio alla Croce, La Panca e Panzano. Sono sospese le gite scolastiche. Seguiranno ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore, qualora la situazione della viabilità sulle strade del territorio subisse modifiche e variazioni”.

Anche a San Casciano Val di Pesa la situazione è sotto controllo. Non si è verificata alcuna criticità sulla viabilità, qualche difficoltà, legata all’accumulo di neve, è stata riscontrata nell’area di Santa Cristina in Salivolpe, nel tratto di via Malafrasca.

“Siamo al lavoro, da questa mattina, nell’attività di monitoraggio dell’emergenza neve – continuano gli assessori Chiara Molducci (Pubblica Istruzione) e Roberto Ciappi (Lavori Pubblici) – gli uffici Lavori pubblici e Servizi educativi, in collaborazione con le squadre dei volontari di protezione civile, stanno effettuando controlli costanti sul territorio per garantire la transitabilità delle strade e il regolare funzionamento del servizio di trasporto scolastico. I pulmini riporteranno tutti gli alunni a casa, rispettando gli itinerari e i tragitti previsti.  E possibile che si verifichi qualche lieve ritardo. I mezzi spargisale saranno in azione dalle 4.30 del mattino in tutto il territorio comunale”.

Per quanto riguarda il territorio di Barberino Tavarnelle il Comune ha messo in moto i mezzi spalaneve e ha programmato per le prossime ore passaggi con i veicoli spargisale, soprattutto nelle zone più colpite dall’emergenza neve come San Donato in Poggio. La squadra dei tecnici e dei responsabili del settore Lavori Pubblici si è attivata dalla tarda mattinata.

Sono al lavoro gli operai della protezione civile comunale e le ditte incaricate nell’ambito del Piano neve del Comune di Barberino Tavarnelle. Sul territorio di Barberino Tavarnelle, considerata la situazione metereologica, l’ufficio Servizi educativi dell’Unione comunale del Chianti fiorentino comunica che il servizio di trasporto scolastico, per domani giovedì 31, potrà subire ritardi o variazioni legate alla percorribilità delle strade. In tutto il territorio dei quattro comuni del Chianti Fiorentino domani, giovedì 31 gennaio, le scuole rimarranno aperte. La Città Metropolitana di Firenze sta svolgendo una costante attività di monitoraggio effettuando interventi con i mezzi spargisale sulle strade provinciali.