Maltempo, allarme per i frutteti: con il gelo a rischio gli albicocchi

Questa notte si annuncia particolarmente delicata per i frutteti della regione svizzera del Vallese: i termometri dovrebbero infatti scendere sotto lo zero

Questa notte si annuncia particolarmente delicata per i frutteti della regione svizzera del Vallese: i termometri dovrebbero infatti scendere sotto lo zero. In particolare, sono preoccupati i produttori di albicocche. L’interruzione della nevicata e l’abbassamento delle temperature portano ad un concreto rischio di gelo. “Il momento più delicato si situa solitamente fra le 4:00 e le 08:00 di mattina”, ha dichiarato all’agenzia Keystone-ATS Olivier Borgeat, direttore dell’Interprofessione frutta e verdura del Vallese (IFELV).

La situazione potrebbe essere difficile in particolare per gli albicocchi, che sono alla fine della fioritura, ma anche per ciliegi, pruni e peri, che sono invece all’inizio. Le vigne sono invece in stato meno avanzato e non corrono rischi, ha precisato Jacques Rossier, responsabile dell’ufficio vallesano delle colture. I coltivatori sono pronti ad intervenire in caso di emergenza.

La misura più utilizzata è quella di annaffiare gli alberi con acqua presa dalla falda freatica. La trasformazione dell’acqua in ghiaccio sprigiona calore che protegge i frutti, ha spiegato Rossier. Gelate non sono escluse fino al 20 maggio. Alla fine di aprile 2017 i vigneti e i frutteti erano stati duramente colpiti in diverse parti della Svizzera. Nel solo Vallese la perdita aveva raggiunto i 70 milioni di franchi.