Pasqua, dramma in Sri Lanka: attentati in chiese e hotel, almeno 130 morti

Domenica di Pasqua drammatica in Sri Lanka, dove una serie di attentati hanno colpito chiese e hotel

MeteoWeb

Domenica di Pasqua drammatica in Sri Lanka, dove una serie di attentati hanno colpito chiese e hotel. I morti sono stati almeno 130, questo il bilancio provvisorio di una serie di esplosioni simultanee che si sono verificate in tre hotel di lusso e tre chiese durante le celebrazioni di Pasqua.

Secondo quanto riferito dalle autorita’ locali, almeno due esplosioni sarebbero state opera di attentatori suicidi. Una delle chiese colpite dall’esplosione e’ Sant’Antonio a Colombo. Le altre due sono San Sebastiano a Negombo, a circa 30 chilometri dalla capitale e una chiesa a Batticaloa, a 250 chilometri a est della capitale. Sono stati sicuramente colpiti anche lo Shangri-La Hotel, il Kingsbury Hotel e il Cinnamon Grand a Colombo.

“L’Unita’ di crisi della Farnesina e’ al lavoro per effettuare verifiche sugli attacchi in Sri Lanka”: lo si apprende da fonti del ministero degli Esteri.

Il ministro dell’Economia dello Sri LankaHarsha de Silva ha invitato la popolazione a restare a casa: “Per favore restate in casa. Ci sono molte vittime, inclusi stranieri”, scrive su Twitter il ministro, che ha visitato alcuni dei luoghi attaccati con esplosioni simultanee.

Scene orribili, ho visto arti amputati sparsi dappertutto, le squadre di emergenza sono state inviate in tutti i luoghi. Abbiamo portato molte vittime in ospedale, speriamo di aver salvato molte vite”, ha aggiunto de Silva.