Terremoto: a Caldarola una casetta con asciugatrici per le Sae

Inaugurata alla presenza di alcuni donatori la casetta contenente le asciugatrici a servizio dell'area Sae di Caldarola

MeteoWeb

Inaugurata alla presenza di alcuni donatori la casetta contenente le asciugatrici a servizio dell’area Sae di Caldarola. All’interno della struttura in legno, donata dalla ditta Edilcasa Caccamo, sono state posizionate tre asciugatrici, due delle quali gia’ in funzione da diverso tempo, frutto delle donazioni dell’Associazione Auser di Fusignano e della ditta Bernys di Tolentino.

I macchinari sono di grande utilità per le oltre 100 famiglie che occupano le Sae (Soluzioni Abitative di Emergenza) e che possono usufruire di spazi limitati: soprattutto in inverno e nelle giornate piovose diventa praticamente impossibile riuscire a far asciugare i panni lavati.

Le tre asciugatrici sono a loro completa disposizione, gratuitamente, dalle 8 del mattino alle 21 e saranno supervisionate da alcuni volontari che ne faranno rispettare il regolamento. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Luca Maria Giuseppetti, alcuni residenti e il titolare dell’Edilcasa Caccamo Claudio Eustacchi.

La struttura, che avrà anche il compito strategico di base d’appoggio per eventi e necessità particolari, è stata posizionata nei pressi del nuovo Centro di Comunita’ donato dalla Caritas, la cui inaugurazione ufficiale ci sarà sabato prossimo 5 maggio, in occasione della celebrazione delle cresime. Ad officiare sara’ l’arcivescovo emerito di Ancona, il card. Edoardo Menichelli.