Ambiente: 1154 beni culturali a rischio frana in Campania

La Campania e' al quarto posto in Italia - dopo Toscana, Marche ed Emilia Romagna - per il numero di beni a rischio che si trovano in aree a pericolosita' elevata o molto elevata di frane

MeteoWeb

La Campania e’ al quarto posto in Italia – dopo Toscana, Marche ed Emilia Romagna – per il numero di beni a rischio che si trovano in aree a pericolosita’ elevata o molto elevata di frane. Secondo i dati Ispra, riportati da Legambiente nel dossier ‘Ilclima e’ gia’ cambiato: la Campania alla sfida per l’Europa’, su 8.889 beni culturali presenti in regione sono 1.154 i beni a rischio ‘elevato’ e ‘molto elevato’ di frana (13% del totale regionale).

Sono 689, invece, i beni culturali a rischio ‘medio’ e ‘elevato’ alluvioni in Campania (7,70% del totale regionale). L’area metropolitana di Napoli e’, invece, terza dopo le province di Siena e Genova: sul territorio partenopeo si trovano 448 siti ad alto rischio (il 13,6% del totale provinciale). Nel mese di maggio sono previsti flash mob e iniziative per il clima: il primo appuntamento, su beni culturali a rischio, e’ domani alle 10 ai templi di Paestum.