Ambiente, Men: “In 12 mesi il ministero sarà ‘plastic free'”

Parte la sfida "plastic free" del Mef per un Ambiente di lavoro piu' ecosostenibile e attento ai consumi "verdi". Entro la meta' del 2020 infatti, il ministero dell'Economia e delle Finanze, come spiega in una nota, punta ad eliminare l'utilizzo della plastica monouso da parte dei dipendenti

MeteoWeb

Parte la sfida “plastic free” del Mef per un Ambiente di lavoro piu’ ecosostenibile e attento ai consumi “verdi”. Entro la meta’ del 2020 infatti, il ministero dell’Economia e delle Finanze, come spiega in una nota, punta ad eliminare l’utilizzo della plastica monouso da parte dei dipendenti.

Iniziativa che da una parte risponde alla nuova direttiva europea che vieta agli Stati membri l’impiego della plastica monouso entro il 2021, e dall’altra aderisce alla campagna virale lanciata lo scorso anno dal ministero dell’Ambiente per liberare le istituzioni pubbliche dalla plastica. “Contiamo di arrivare a un Mef a zero plastica in circa un anno”, spiega il consigliere Renato Catalano, capo dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi Mef e presidente Consip.

“Siamo convinti – ha aggiunto Catalano – dell’importanza di condividere le buone prassi che adotteremo con i lavoratori per questo avvieremo un percorso di sensibilizzazione per i dipendenti con incontri formativi, materiali di comunicazione e vademecum, per incrementare i consumi ecosostenibili. E’ allo studio anche la sostituzione dei materiali di cancelleria con altri ecocompatibili”. Nel palazzo delle Finanze di via XX Settembre, che ospita circa 3 mila dipendenti e visitatori al giorno, informa infine una nota, e’ gia’ in atto la raccolta differenziata delle bottigliette in plastica, grazie ai contenitori dedicati presenti su ciascuno dei quattro piani dell’edificio. Questo ha consentito di avviare al riciclo 6,7 tonnellate di plastica derivanti da 223.546 bottigliette annue utilizzate dai dipendenti.