Maltempo Marche: monitoraggio dei fiumi per rischio esondazioni

Fiumi e torrenti nelle province di Ancona e Pesaro-Urbino continuano a essere sotto stretto monitoraggio a causa del Maltempo che si è abbattuto sulle Marche

MeteoWeb

Fiumi e torrenti nelle province di Ancona e Pesaro-Urbino continuano a essere sotto stretto monitoraggio a causa del Maltempo che si è abbattuto sulle Marche. La pioggia è comunque leggermente diminuita d’intensità nel corso del pomeriggio, favorendo cosi’ il decorso dell’acqua verso il mare. Nei pressi di Acqualagna (Pesaro-Urbino) è esondato il fiume Candigliano, mentre la piena del Foglia non ha causato danni alla foce di Pesaro, nonostante il livello fosse molto alto.

A Civitanova Marche (Macerata) un vecchio albero è caduto per il vento bloccando la ciclabile del Castellaro: il tratto interessato e’ stato messo in sicurezza. Per il vento e la violenza della pioggia, si registrano danni alle colture di ciliegie, pronte alla raccolta, e di pesche e albicocche, meloni e vite in fase di maturazione tra Pesaro, Vallefoglia e Montelabbate. Ad Ascoli Piceno è stata autorizzata la proroga dell’accensione degli impianti termini fino a mercoledì. La protezione civile delle Marche ha prorogato fino alle ore 14 di domani l’allerta arancione per criticita’ idraulica e idrogeologica.