Rarissimo panda albino filmato in una foresta cinese: completamente bianco, è il primo mai osservato in libertà

È probabile che l’esemplare, completamente bianco, senza alcuna macchia e con gli occhi rossi, abbia solo 1-2 anni: è il primo panda gigante totalmente albino mai osservato in libertà

MeteoWeb

Un panda gigante totalmente albino è stato filmato mentre girovagava per le foreste di bambù in Cina: è il primo mai osservato in libertà, secondo gli esperti. Le immagini risalgono al mese di aprile nella Wolong National Nature Reserve, circa 2.000 metri sopra il livello del mare nella provincia di Sichuan, nella Cina sudoccidentale, hanno recentemente dichiarato le autorità che gestiscono la riserva. Secondo quanto dichiarato da Li Sheng, ricercatore dell’Università di Pechino alla CNN, nessun panda gigante totalmente albino era mai stato osservato in libertà prima d’ora.

Secondo quanto riportato da CCTV, media statale cinese, Sheng avrebbe detto che è probabile che l’esemplare, completamente bianco, senza alcuna macchia e con gli occhi rossi, abbia solo 1-2 anni. “Il panda sembrava forte e i suoi passi erano fermi, un segno che la mutazione genetica potrebbe non aver ostacolato del tutto la sua vita”, ha aggiunto il ricercatore. La riserva naturale intende installare altre telecamere ad infrarossi per osservare la sua crescita e il modo in cui interagisce con gli altri panda giganti presenti nell’area. Oltre l’80% dei panda in libertà di tutto il mondo vivono nella provincia di Sichuan, mentre il resto nelle province di Shaanxi e Gansu.

Gli animali con albinismo – che determina una mancanza di melanina, un pigmento della pelle – sono spesso esposti ad un rischio maggiore da parte dei predatori in quanto posso essere avvistati più facilmente e hanno una vista più scarsa, secondo National Geographic. Il panda gigante è classificato come vulnerabile dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, il che significa che mentre la loro sopravvivenza è ancora minacciata, gli sforzi di conservazione hanno contribuito a ridurre il pericolo di estinzione. Secondo il World Wife Fund for Nature, in libertà ne sono rimasti 1.864 esemplari.

Negli ultimi anni, Pechino ha investito in diversi programmi per proteggere i panda, considerati come “ambasciatori” della Cina, in quanto il Paese li invia ad altri stati come segno di buone relazioni. Nel 2018, la Cina ha annunciato i piani per creare una grande riserva, tre volte più grande del Parco Nazionale di Yellowstone, per i panda giganti per unire le popolazioni esistenti in natura e promuovere la riproduzione di questo animale, notoriamente lento a riprodursi. Almeno 1,45 miliardi di dollari sono stati stanziati per il Giant Panda National Park nella Cina sudoccidentale, secondo quanto riportato da China Daily.

L’aquila guarda dritto nell’obiettivo, le ali e il riflesso in perfetta simmetria: lo scatto diventato virale