Giornata oceani: è caccia alla plastica col robot granchio

Esploratore e 'netturbino' dei fondali marini, il robot granchio 'Silver 2' si prepara alla sua prima vera immersione, nell'area marina protetta delle Secche delle Meloria vicino Livorno

MeteoWeb

Esploratore e ‘netturbino’ dei fondali marini, il robot granchio ‘Silver 2′ si prepara alla sua prima vera immersione, nell’area marina protetta delle Secche delle Meloria vicino Livorno, in occasione della Giornata mondiale degli oceani dell’8 giugno. Realizzato dall’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, grazie al sostegno di National Geographic Society e Arbi Dario Spa, il robot campionera’ i fondali alla ricerca di microplastiche, in attesa di dotarsi di un ‘braccio’ che presto gli permettera’ di raccogliere anche le macroplastiche come sacchetti e bottiglie.

A differenza dei tradizionali veicoli sottomarini, che evitano il contatto con l’ambiente sommerso per scongiurare danni, Silver 2 (Seabed-Interaction Legged Vehicle for Exploration and Research 2) ha la capacita’ di muoversi in modo estremamente controllato sui fondali, grazie a sei zampe articolate e molleggiate che gli permettono di saltellare sul terreno senza danneggiarlo e di aggirare gli ostacoli.

“E’ in grado di camminare e di correre, sempre guidato a distanza, grazie a una boa superficiale che riceve i dati e li trasmette al computer dell’operatore”, racconta il responsabile del progetto Marcello Calisti, ricercatore dell’Istituto di Biorobotica nonche’ collaboratore di Cecilia Laschi, la pioniera della robotica marina che ha ideato il primo robot soffice ispirato al polpo. “Oltre ad avere due telecamere ad alta definizione come occhi – aggiunge Calisti – nella pancia puo’ alloggiare vari strumenti”.