Intossicazione da istamina dopo aver mangiato pesce fresco: maxi sequestro dei NAS

Sono finiti in ospedale per un'intossicazione da istamina dopo aver mangiato pesce: i NAS hanno trovato quintali di prodotti ittici avariati

MeteoWeb

Due turisti hanno fatto ricorso alle cure mediche del pronto soccorso del Policlinico di Palermo per accertata intossicazione da istamina. Immediatamente i militari del NAS di Palermo, presso la pescheria segnalata dove i due avevano acquistato del pesce che avevano consumato poche ore prima, hanno sequestrato 700 kg circa di prodotti ittici (tonno rosso, pesce spada, salmone ed altre tipologie), per un valore di 14mila euro, perché mantenuti in cattivo stato di conservazione e di provenienza sconosciuta.

SONY DSC

Inoltre sono stati prelevati campioni per la ricerca di istamina da parte dell’Istituto Zooprofilattico di Palermo. I militari hanno anche accertato che i locali di vendita erano privi di autorizzazione e mancanti dei requisiti igienici minimi. Il responsabile, un 35enne palermitano, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria e segnalato alle autorità amministrative e sanitarie che hanno sospeso l’attività del valore di 200mila euro. Allo stesso sono state contestate, inoltre, sanzioni amministrative per 6.500 euro.