Meteo, la pazza Estate dell’Italia: neve di Luglio al Nord, incendi in Sardegna e allerta al Sud nelle prossime ore

Mentre al Nord cadevano neve ad alta quota e piogge abbondanti, la Sardegna brucia per gli incendi e il Sud Italia si prepara al maltempo intenso per le prossime ore: il punto della situazione

MeteoWeb

L’estate 2019 non si sta di certo rivelando monotona sull’Italia dal punto di vista meteorologico. Se credevamo di averle già viste tutte con l’ondata di caldo estrema di fine giugno e la violenta ondata di maltempo della scorsa settimana, ci sbagliavamo. Oggi, 15 luglio, è tornata la neve in montagna e nei prossimi giorni è previsto il passaggio di una nuova perturbazione proveniente dal Nord Europa, che porterà aria fredda e marcatamente instabile, prima sulle regioni settentrionali, specie quelle di Ponente, con piogge e temporali anche intensi. La Protezione Civile ha diramato una “allerta arancione” su Calabria e Puglia, mentre l’avviso è “giallo” su buona parte d’Italia. La Sardegna, invece, è ancora alle prese con gli incendi, soprattutto nell’Ogliastra.

A tingersi di bianco sono state le vette sopra i 2.500 metri di Valle d’Aosta e Lombardia: a Cervinia, sopra i 3.000 metri, si sono avuti 15-20cm di neve. Sul resto del territorio invece sopra i 2.800-3.000 metri si trovano poco più di 5cm. Maggiormente coinvolte le aree al confine con il Piemonte e, in parte, con la Svizzera. A Torino, è stata una giornata caratterizzata da piogge abbondanti: 100mm in 12 ore. In Lombardia, le temperature e il clima sembravano autunnali, soprattutto in provincia di Sondrio. Sul fondovalle la pioggia è caduta in maniera incessante mentre alle quote superiori ai 2200 metri in Valtellina e Valchiavenna ha iniziato a nevicare. Le temperature sono crollate di circa 15°C sull’intero territorio provinciale.

Tutt’altra storia in Sardegna, dove gli incendi, complice la siccità e il vento forte, stanno colpendo in particolare il sud dell’Isola, con le fiamme che hanno lambito le case a Quartu e a Cagliari. In particolare, le fiamme hanno interessato un canneto vicino alla Rotonda del Margine rosso, non lontano della spiaggia del Poetto. A Tortolì, invece, è andata a fuoco anche un’area archeologica, mentre in Ogliastra sono stati evacuati due campeggi e un hotel.

allerta meteo protezione civile scuole chiuseMentre si contano ancora i danni del maltempo sulla costa delle Marche e dell’Abruzzo, l’attenzione è già rivolta alle prossime ore. Le precipitazioni, secondo quanto reso noto dalla Protezione Civile, si estenderanno alle regioni del Centro, fino a giungere in serata sul Meridione, con fenomeni più frequenti e rilevanti sul versante tirrenico e successivamente su quello ionico. I temporali interesseranno soprattutto il Sud, mentre cesseranno sulle regioni centrali. L’avviso di tempo avverso prevede dal tardo pomeriggio di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Per domani, martedì 16 luglio, ancora allerta arancione su gran parte del versante ionico della Calabria e sulla Puglia centro meridionale. Allerta gialla, inoltre, sul settore orientale dell’Abruzzo, in Campania, sul resto della Puglia e della Calabria, in Basilicata e in Sicilia.