Da domani in Costiera Amalfitana al via il progetto #iloveiamalficoast con Marine Litter

"In Costiera sbarca Junker. Si tratta di una app che fornirà a tutti i turisti informazioni sul come fare la raccolta differenziata. E da Sabato 3 Agosto, al via anche Marine Litter"

MeteoWeb

“Da domani, Sabato 3 Agosto in tutta la Costiera Amalfitana al via il progetto #iloveamalficoast. Molte azioni in contemporanea in tutti i settori per tutelare la bellezza, il paesaggio ed il mare. Si partirà il 3 Agosto con un catamarano che farà da sentinella   spazzamare. Nei mesi di Agosto e Settembre avremo continue azioni di pulizia del mare con la collaborazione di   Multiservice service di Positano, del comune di Praiano, dell’area marina di punta campanella e di alcuni imprenditori locali come Alicost che ci permetterà di continuare questa attività di pulizia su tutti i litorali della Costiera Amalfitana. Un catamarano – spazzamare pattuglierà tutta la Costiera Amalfitana e raccoglierà ogni giorno i rifiuti galleggianti   che eventualmente incontrerà in mare. Ma non è finita. Si chiama Junker è l’app che darà la possibilità a turisti e cittadini di avere tutte le informazioni sul come fare la raccolta differenziata in tempo reale attraverso la semplice lettura dei codici a barre. Ed ancora alberghi sostenibili. A Settembre regaleremo borracce ai bambini di tutte le scuole.  Si avvierà un percorso volto a mitigare l’inquinamento costiero, marino e in agricoltura. Dalla marine litter alla beach litter coinvolgendo anche la comunità agricola.

Si presterà attenzione alla cultura dei rifiuti e in particolare dell’utilizzo di bioplastiche o del riutilizzabile in sostituzione delle plastiche usa e getta in modo da non generare alcun rifiuto o al massimo produrre un rifiuto compostabile. Per l’attività di pulizia, fase due, abbiamo scelto il brand #iloveamalficoast. Tutte le imprese private, per amore della loro terra, si impegneranno in queste attività”. Lo ha annunciato Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana.

“Dunque, in Costiera Amalfitana, al via il progetto Sostenibilità. Negli alberghi distribuzione a tutti i nostri turisti, di borracce, in modo tale che durante il giorno non usino le bottiglie di plastica ma borracce riutilizzabili in TRITAN..  Il Distretto Turistico comprende 55 attività commerciali e 14 comuni costieri partendo da Positano fino a Vietri. Il turismo sostenibile deve diventare il principale strumento di salvaguardia del territorio, di recupero delle tradizioni e, soprattutto, continuare a essere fonte di posti di lavoro e di reddito.  L’obiettivo -ha proseguito Ferraioli – è far comprende la conoscenza della cultura locale, nelle sue componenti di ambiente naturale, di storia-arte-architettura, di produzioni artigianali, di patrimoni enogastronomici, per immaginare come la competizione globale si giochi sempre più sulla capacità di offrire un servizio ‘unico’ nella sua complessità.

Da Sabato 3 Agosto, il catamarano spazzamare anti plastica da Positano a Vietri, raccolta giornaliera.

“Da Sabato 3 Agosto ci sarà Marine Litter, il catamarano spazzamare  – ha dichiarato Ferraioli – che pattuglierà la Costiera da Positano a Vietri e da Vietri a Positano. Lo farà ogni giorno e raccoglierà tutta la plastica che eventualmente troverà in mare”.

La Costiera Green: nasce Junker l’app per i turisti sulla differenziata.

“Per i rifiuti nasce Junker l’app che dà informazioni ai turisti, sulla differenziata in Costiera. Molti comuni in Italia si sono dichiarati Plastic Free ma poi alla fine il tutto senza un piano d’azione diventa puro slogan. Quanto stiamo facendo in Costiera è qualcosa di diverso.  Il coinvolgimento del cittadino e del turista è fondamentale. Abbiamo fornito tutti i Comuni di una app per la raccolta differenziata che si chiama Junker. Il prodotto è leader in Italia – ha continuato Andrea Ferraioli – e   unico nel suo genere nel mercato mondiale. L’app è accessibile in 10 lingue in modo da coinvolgere tutti i turisti. Attraverso la semplice lettura dei codici a barre vengono indicate tutte le informazioni utili ad un corretto conferimento. Abbiamo chiesto già a tutte le Amministrazioni Comunali, molte lo hanno già fatto, di deliberare sull’eliminazione della plastica usa e getta dalle sedi Comunali. Abbiamo chiesto e lo stanno facendo, controlli sulla distribuzione degli shopper compostabili. Abbiamo chiesto di non patrocinare e/o promuovere eventi/spettacoli/manifestazioni che non siano plastic free.

“Stiamo, in tutte le strutture alberghiere eliminando la produzione di rifiuti inutili come l’uso e getta sostituendo, come nel caso delle bottiglie d’acqua, con erogazione alla spina, bottiglie di vetro, distribuzione di borracce, bicchieri e altro riutilizzabile. Stiamo sostituendo il kit di cortesia standard con soluzioni di dispenser di design, kit monouso in plastica riciclata con progettazione di recupero. Per i prodotti che verranno utilizzati – ha proseguito Ferraioli – l’obiettivo è quello di avviare una filiera locale di produzioni di essenze locali in modo da recuperare gli scarti delle lavorazioni dei limoni. Dunque economia circolare, riduzione di rifiuti e creazione di lavoro. Stiamo eliminando le buste per la biancheria”.

A Settembre a scuola con le borracce e gli erogatori dell’acqua del sindaco.

“Il Distretto Turistico regalerà alle scuole della Costiera, erogatori di acqua del sindaco, ma anche una borraccia a tutti i bambini.  Inoltre produrremo e regaleremo ai cittadini uno shopper per la spesa – ha concluso Ferraioli – in modo da coinvolgerli nella riduzione del loro utilizzo.

Così in un Comunicato.