Tragedia in Valchiavenna: due morti mentre praticavano canyoning

Due morti in Valchiavenna mentre praticavano canyoning: due turisti hanno perso la vita in un torrente

MeteoWeb

Tragedia in Val Bodengo, nel territorio di Gordona (Sondrio) dove un’attività sportiva si è conclusa in maniera drammatica: due turisti che praticavano il canyoning (sport acquatico che consiste nella discesa gole strette, ndr) hanno perso la vita in un torrente. Quest’ultimo, fatto di strette anse e gole profonde, solca la vallata alpina all’imbocco della Valchiavenna.

L’allarme è stato lanciato dagli altri componenti della comitiva, composta da sei, sette persone. Le squadre del Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna con i Vigili del fuoco del distaccamento di Mese (Sondrio) e i militari del Sagf della Guardia di Finanza stanno raggiungendo il luogo della disgrazia. I corpi senza vita verranno trasportati alla Camera mortuaria dell’ospedale di Chiavenna, come disposto dal magistrato di turno della Procura di Sondrio.

Le vittime e la dinamica dell’incidente

Sono un tedesco e un austriaco le vittime dell’incidente sportivo: stavano praticando canyoning in una gola del torrente, quando probabilmente sono andati a sbattere contro le rocce cadendo dall’appiglio. La dinamica, tuttavia è ancora in fase di definizione. Gli altri cinque amici e connazionali delle vittime sono rimasti illesi.

Le salme sono state recuperate e portate all’obitorio dell’ospedale di Chiavenna, a disposizione del magistrato di turno oggi alla Procura di Sondrio che, nelle prossime ore, deciderà se disporre l’autopsia o accontentarsi della semplice ricognizione cadaverica. Sul luogo della disgrazia, per le prime indagini, oltre ai Vigili del fuoco di Mese, i militari del Sagf della Guardia di finanza di Chiavenna.