Tumore della pelle: la vitamina A ne riduce il rischio

La vitamina A sembrerebbe in grado di agire contro i tumori della pelle

MeteoWeb

Tumori e alimentazione: un legame fondamentale. E’ ormai noto che alcune carenze nutrizionali posso aumentare il rischio di cancro, in particolare così come alcune sostanze lo riducono  E’ il caso della vitamina A sembra in grado di ridurre del 17% il rischio di sviluppare il secondo tipo più comune di tumore della pelle, il carcinoma cutaneo a cellule squamose. Lo rivela uno studio della Brown University pubblicato sul ‘Journal of the American Medical Association Dermatology’. La vitamina A èessenziale per la crescita e la sana maturazione delle cellule della pelle.

Il cancro della pelle, incluso il carcinoma a cellule squamose, è difficile da prevenire, ma questo studio suggerisce che una dieta sana e ricca di vitamina A può essere un modo per ridurre il rischio, oltre a quello di indossare la protezione solare e ridurre l’esposizione”, avverte Eunyoung Cho, associata di Dermatologia alla Brown University.

La vitamina A si trova in moltissimi alimenti, sia di origine animale, sia tra ortaggi e frutta. Tra i primi ci sono il fegato, il tuorlo dell’uovo e il burro. Mentre tra i secondi si trovano le carote crude, le patate dolci, i broccoli, i pomodori, gli spinaci, i cavoli, la zucca, la lattuga e la cicoria. Insieme a melone, pesche, arancia e cocomero. Gli scienziati hanno esaminato due studi osservazionali a lungo termine: il primo ha seguito 121 mila donne statunitensi dal 1984 al 2012, il secondo è un ‘follow-up’ di professionisti della Salute che ha seguito 51 mila uomini americani dal 1986 e il 2012. Dall’analisi dei lavori, il team della Brown University ha scoperto che le persone con il più alto apporto giornaliero medio di vitamina A aveva il 17% in meno di probabilità di contrarre il cancro della pelle rispetto a chi aveva un’assunzione più bassa della vitamina.