Pronta la tuta spaziale del futuro per la Luna e Marte

Presentata la tuta spaziale "Astro", destinata agli astronauti che cammineranno sulla Luna e su Marte

MeteoWeb

E’ stata presentata la tuta spaziale del futuro, destinata agli astronauti che cammineranno sulla Luna e su Marte: si chiama “Astro” ed il prototipo è stato progettato da due compagnie americane, la Ilc (International Latex Corporation) Dover e la Collins Aerospace, già coinvolte nel design delle tute spaziali per le missioni Apollo e la Stazione Spaziale. E’ stata presentata al Congresso americano nel corso delle celebrazioni per i 50 anni dello sbarco sulla Luna.

Più leggere e maneggevoli, secondo gli ingegneri, “le nuove tute spaziali consentiranno agli astronauti di muoversi più facilmente nello spazio”, e potranno essere utilizzate sia per le passeggiate spaziali, le cosiddette attività extraveicolari, che per le future missioni sulla Luna e Marte.

Saranno, inoltre, dotate di “un display digitale che permettera’ agli astronauti di accedere in tempo reale ai dati sulla loro attivita’ e di comunicare piu’ agevolmente”, hanno spiegato gli esperti. La Nasa, con il programma Artemis, intende tornare sulla Luna entro cinque anni. “Siamo pronti a riportare astronauti sul nostro satellite, stavolta per restarci. Impareremo a vivere lontano dalla Terra, e useremo quello che avremo imparato sulla Luna per mandare astronauti anche su Marte”, ha dichiarato in questi giorni il numero uno della Nasa Jim Bridenstine.

l primo passo sarà la realizzazione di una stazione lunare, battezzata Gateway (portale), il cui primo nucleo dovrà essere lanciato entro il 2022. L’agenzia spaziale americana con i partner internazionali coinvolti, tra cui l’Italia tramite l’Agenzia Spaziale Europea (Esa), sta studiando l’evoluzione ottimale dell’architettura del Gateway per portare una coppia di astronauti americani sulla Luna entro il 2024. La superficie lunare sara’ un trampolino di lancio per spingersi ancora piu’ lontano, verso Marte.