#Ecomondo2019: l’innovazione Viasat si fa sostenibile

Dal 5 all’8 novembre il quartiere fieristico riminese ospita Ecomondo, evento di riferimento europeo della circular e green economy

MeteoWeb

Dal 5 all’8 novembre il quartiere fieristico riminese ospita Ecomondo, evento di riferimento europeo della circular e green economy. Giunto alla sua 23° edizione, Ecomondo attira le maggiori aziende dei più rilevanti settori legati alle energie pulite e, in particolare, al mondo del riciclo e dei rifiuti, con la presentazione delle ultime e innovative tecnologie del comparto. All’evento non poteva mancare Viasat (Pad. C7, Stand 015) che si presenta oggi con un assetto sempre più forte e definito nell’area del Waste Management, avendo acquisito l’esperienza e il know-how di due tra le principali realtà italiane di questo settore: Anthea e Datamove.

Oggi non solo Viasat, ma l’intero Gruppo, ha assunto un ruolo di primo piano in questo specifico comparto. Dal momento che il mercato del Waste cresce in Europa con margini che vanno dal 20 al 30 per cento l’anno. Per il Gruppo Viasat quest’area rappresenta una grande opportunità per essere riconosciuto come soggetto di riferimento nel mercato, potendo garantire soluzioni performanti, servizi avanzati e assistenza costante per rispondere alle continue esigenze di cambiamento ed evoluzione delle imprese, massimizzandone efficienza e competitività. 

Ecomondo ospiterà anche il convegno “Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs), Tariffa Puntuale ed Economia Circolare in Italia ed Europa” (venerdì 8 novembre, ore 9.00, sala Tiglio), organizzato dalla Fondazione Operate. Il meeting ha lo scopo di presentare la pubblicazione conclusiva sul toolkit per l’applicazione della tariffazione puntuale nelle città europee, all’interno del progetto Urban Agenda for Eu e la pubblicazione del primo volume de “I Quaderni di Operate”, con approfondimenti sui temi di Arera, tariffa puntuale ed economia circolare. Alla tavola rotonda parteciperanno alcuni tra gli attori più rappresentativi, a livello europeo e nazionale, sui temi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU con un focus sullo stato dell’arte delle azioni intraprese in Italia ed Europa. Inoltre, sarà firmato il Manifesto sull’Economia Circolare, all’interno del Progetto Alpine Space e GreenCycle, programma europeo di cooperazione transnazionale per la regione alpina, tra Fondazione Operate e le municipalità di Prato e di Trento. Interverranno tra gli altri Luca Moretti(Presidente Fondazione Operate ed Head of Waste Management Viasat) e Massimo Getto(Vice Presidente e CFO Viasat Group, nonché tra i soci fondatori di Operate).

In quest’occasione sarà presentata la nuova edizione della Guida alla Sicurezza Fleet, edita da Viasat Group. Un appuntamento riconosciuto e atteso dalle Istituzioni, dalle Aziende e da quanti operano nel settore della tecnologia e dei servizi applicati al trasporto, alla logistica e al Waste Management.

“Il modello attuale offre ampi margini di intervento per migliorare l’efficienza e diminuire i costi che ricadono sull’intera collettività – spiega Massimo Getto –. In Viasat abbiamo fatto in questi anni della sostenibilità un indiscusso volano di crescita e il Bilancio Sociale costituisce, ormai, uno strumento indispensabile per perseguire i nostri obiettivi strategici. Da qui il convinto sostegno alla Fondazione Operate che promuove meritoriamente i temi dell’economia circolare e della gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti, diffondendo i migliori risultati, le buone pratiche e le migliori tecnologie disponibili sul mercato”.