Maltempo Bolzano, la Protezione Civile: “Situazione in miglioramento”

Migliora la situazione in provincia di Bolzano dopo l'ondata di maltempo: le strade chiuse sono scese da 53 a 36, si è ridotto il numero di abitazioni senza elettricità

MeteoWeb

Migliora la situazione in provincia di Bolzano dopo l’ondata di Maltempo. Nel corso della giornata le strade chiuse sono scese da 53 a 36. Si è ridotto anche il numero di abitazioni prive di elettricità. Il bilancio degli interventi dei vigili del fuoco volontari dalla mezzanotte alle 19 di oggi si attesta a quota 77. Nello stesso intervallo di tempo sono stati 161 gli interventi sanitari disposti tramite la centrale provinciale d’emergenza e 16 interventi di soccorso alpino.

A tracciare il bilancio della giornata è la direttrice del centro operativo provinciale Francesca Monti. In particolare, il numero delle strade chiuse al traffico è diminuito nel corso della giornata: alle 19 erano ancora 36 le strade provinciali e statali chiuse al traffico, nonché diverse strade comunali, in particolare in alta val Venosta e a Solda, Martello, in val Senales e val Badia.

La val Badia resta isolata, irraggiungibile anche da Passo Campolongo, già chiuso al traffico per neve. In un punto la statale della val Pusteria è percorribile su una sola corsia, la via del Sole è stata riaperta alle 15,30. La strada che collega Solda a Gomagoi e a Trafoi è chiusa da Prato allo Stelvio. La strada della val Martello è chiusa da Ganda. L’alta valle Aurina è isolata. A Senales la situazione è migliorata, il blocco del traffico parte da più a nord. Fra Dobbiaco e Cortina la strada è chiusa, accessibile solo attraverso il passo Monte Croce di Comelico. La strada verso Tubre in val Monastero è stata riaperta alle 16.

Per quanto riguarda la situazione sulle principali arterie viarie, la linea ferroviaria del Brennero è aperta regolarmente. La linea ferroviaria della val Venosta è di nuovo aperta dalle 12. La linea ferroviaria della val Pusteria è chiusa: a Rio di Pusteria è deragliato un treno alle 6,10 di questa mattina, a San Lorenzo di Sebato sono caduti verso le 11 alcuni alberi su una linea dell’alta tensione e si è verificata una frana, così come uno smottamento a Valdaora.

La linea ferroviaria resterà chiusa fino a domani. I lavori di sistemazione inizieranno domani. A Martello nel pomeriggio è stato evacuato un maso con 4 abitanti per motivi di sicurezza. Complessivamente a Martello sono state evacuate 74 persone, delle quali 60 hanno trovato sistemazione in abitazioni private e 14 in sistemazioni d’emergenza della sezione Protezione civile della Croce Bianca.

Il numero delle utenze prive di corrente è sceso ulteriormente dalle 2.331 della mattina alle 1.181 delle 19. Il centro operativo dei vigili del fuoco permanenti di Bolzano è attivo 24 ore su 24 e mantiene sotto controllo la situazione complessiva dell’intera provincia. La centrale d’emergenza provinciale organizza centinaia di interventi, e la centrale viabilità lavora anch’essa a pieno regime per informare gli utenti della strada sulle condizioni della viabilità.