Maltempo, alto rischio mareggiate: Livorno prevede di chiudere il lungomare 

Per l'intensificarsi del vento e per la previsione di mareggiate dalla mezzanotte, la protezione civile comunale di Livorno ha previsto di chiudere al traffico viale Italia, circa 2 km del lungomare cittadino

MeteoWeb

Per l’intensificarsi del vento e per la previsione di mareggiate dalla mezzanotte, la protezione civile comunale di Livorno ha previsto di chiudere al traffico viale Italia, circa 2 km del lungomare cittadino. La stessa Protezione civile, che peraltro gia’ da ieri monitora costantemente fiumi e corsi d’acqua minori, ha deciso di provvedere alla chiusura di questo tratto di viali a mare in citta’ perche’ il meteo prevede onde molto alte. La tempesta potrebbe scaricare fin sulla carreggiata detriti e rottami. La popolazione livornese intanto e’ stata avvisata del provvedimento con l’alert system.

“In serata sara’ deciso se chiudere il tratto del viale Italia dai Bagni Pancaldi alla Baracchina Bianca, nel caso sara’ disponibile la viabilita’ interna attraverso borgo San Jacopo“, ha spiegato poco fa su Fb il sindaco di Livorno Luca Salvetti raccomandando “di prestare la massima attenzione negli spostamenti e di limitare il piu’ possibile l’uso di mezzi a due ruote preferendo i mezzi pubblici” e ricordando come “il Lamma, centro meteorologico della Regione Toscana, avesse confermato il quadro previsionale diffuso nel pomeriggio”.

Per l’area che comprende Livorno e’ prevista una allerta arancione per mareggiate e una allerta gialla per forte vento, ha aggiunto il sindaco, aggiungendo che in base a queste indicazioni “le scuole saranno regolarmente aperte”. In generale, a causa del Maltempoin corso dalla notte scorsa, sono stati quasi una trentina gli interventi dei vigili del fuoco di Livorno, soprattutto per vento forte e pioggia, tra il capoluogo e la provincia. Tutti gli interventi hanno riguardato alberi pericolanti, infiltrazioni d’acqua da coperture e tetti, danni per cadute di intonaci. Una decina gli interventi a Livorno citta’, due a Piombino e tre all’isola d’Elba: per caduta rami a Portoferraio in localita’ Magazzini, per rimozione macerie in via Colle Reciso e per caduta rami a Marciana Marina.”