Cile, incendio a Valparaiso: 12 pompieri feriti, 2mila senza luce

Dodici pompieri feriti, circa 2mila persone senza corrente elettrica e 150 case distrutte: è questo il bilancio dell'incendio che dalla vigilia di Natale sta bruciando in Cile

MeteoWeb

Dodici pompieri feriti, circa 2mila persone senza corrente elettrica e 150 case distrutte. È questo il bilancio dell’incendio che dalla vigilia di Natale sta bruciando a Valparaiso, in Cile, secondo quanto annunciano le autorità.

“Dodici pompieri volontari sono stati feriti e 1.715 utenze restano senza elettricità nella regione”, ha annunciato l’Ufficio nazionale per le emergenze (Onemi). Il ministro dell’Interno, Gonzalo Blumel, spiega che le fiamme hanno coinvolto le colline di Rocuant e San Roque, riguardando 150 ettari di terreno. “Abbiamo fatto progressi, ma l’incendio non è ancora sotto controllo”, ha dichiarato il ministro.

Il rogo è divampato martedì in mezzo a pascoli e boschi, per poi estendersi rapidamente alle case di legno e lamiera. Polizia, pompieri ed esercito hanno evacuato decine di famiglie che si apprestavano a festeggiare il Natale e alcune di queste hanno trascorso la notte in rifugi di emergenza.

Un altro incendio, più circoscritto, ha toccato nove ettari di vegetazione, riferisce l’Onemi. È stata aperta un’indagine per accertare le cause dei due incendi, che stanno mobilitanto 12 unità di pompieri, militari, sette canadair e 11 elicotteri, sempre secondo quanto riferisce l’Onemi.