Maltempo Basilicata: i medici valutano la morte cerebrale per la giovane ferita a Lauria

I medici dell'ospedale "San Carlo" di Potenza stanno accertando, la morte cerebrale di Giovanna Pastoressa, di 28 anni, la donna rimasta ferita a Lauria per il maltempo

MeteoWeb

I medici dell’ospedale “San Carlo” di Potenza stanno accertando, attraverso una commissione, la morte cerebrale di Giovanna Pastoressa, di 28 anni, la donna rimasta ferita la sera di venerdi’ scorso, a Lauria (Potenza), per le conseguenze di una tromba d’aria.

Pastoressa, che e’ una psicologa, era in una palestra adiacente al “PalaAlberti”, il palazzetto dello sport il cui tetto e’ stato divelto dalla forza del vento, abbattendosi sulla palestra dove si trovavano la donna e altre persone. Fra le persone ferite, Pastoressa e’ apparsa subito come la piu’ grave: e’ stata trasferita dall’ospedale di Lagonegro (Potenza) a quello di Potenza, dove e’ stata operata nella notte fra venerdi’ e sabato. Tuttavia, la gravita’ delle lesioni subite alla testa non hanno lasciato molte speranze ai medici. Nella tarda mattinata di oggi e’ stata istituita la commissione che accertera’ la morte cerebrale della donna: al termine degli accertamenti sara’ approfondita l’ipotesi di donare i suoi organi.

Stamani, inoltre, sempre nell’ospedale di Potenza, sono stati sottoposti ad intervento chirurgico al viso altri due feriti – di 16 e 59 anni – per le conseguenze della tromba d’aria a Lauria. I due interventi hanno avuto “un buon esito” e i due sono tuttora ricoverati nell’ospedale “San Carlo”.