Maltempo, onde alte 7 metri in Liguria: frane, esondazioni e famiglie evacuate, “non uscite di casa”

E' una situazione d'emergenza in Liguria interessata oggi da una violenta ondata di maltempo: frane, esondazioni ed evacuazioni in diverse zone

/
MeteoWeb

E’ una situazione d’emergenza in Liguria interessata oggi da una violenta ondata di maltempo, come aveva previsto la Protezione Civile che aveva emesso un’allerta rossa sulla regione. Le piogge e i forti venti stanno causando danni e disagi su tutto il territorio.

Evacuazioni a Badalucco

Sei famiglie sono state evacuate nella frazione Poggio nel comune di Badalucco a causa di una frana che ha investito una strada comunale; l’intero Comune di Badalucco con circa 800 abitanti è isolato, ma l’intervento di ripristino e sgombero della strada è in corso e la viabilità dovrebbe tornare alla normalità nelle prossime ore. Lo rende noto l’assessore regionale alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone. “Le famiglie sono state sfollate da un condominio perché isolate, ma le loro case non sono minacciate dalla frana, nessuna abitazione è stata direttamente coinvolta”, spiega Giampedrone.

Onde alte 7 metri nel Mar Ligure

E’ in corso un deciso aumento del moto ondoso nel Mar Ligure: la boa di Ventimiglia ha registrato 4 metri di onda significativa e circa 7 metri di onda massima. Il dato è emerso in Protezione civile a Genova. Continuano a soffiare venti meridionali di burrasca forte con raffiche che superano i 120 chilometri all’ora, con punto fino a 145 chilometri a Fontana Fresca. Sulle zona costiere le raffiche hanno raggiunto gli 80-100 chilometri all’ora.

Esondano i rii nel Savonese

Le abbondanti piogge che stanno interessando la Liguria hanno fatto esondare alcuni rii. A Ceriale è toccato al rio san Rocco a Ceriale, nei pressi della foce. Le misure di contenimento adottate dai volontari della protezione civile hanno evitato che l’acqua creasse particolari danni.

Cresciuti i livelli di tutti i torrenti e a Pietra Ligure fa paura il Maremola. Situazione analoga nella zona di Ortovero, dove in alcuni punti l’Arroscia è arrivato quasi a lambire la parte superiore degli argini. Preoccupa anche il rio Basco a Stella.

Nel comprensorio albenganese sono esondati il rio Fasceo e il rio Carendetta. Si segnalano danni alle coltivazioni della piana che erano state gia’ colpite dal Maltempo. La mareggiata ha colpito in particolare Alassio, con le onde che sono arrivati vicino alla passeggiata. In tutta la provincia numerose le frane che hanno portato a varie chiusure tra cui una sulla provinciale 8 a Calvisio, una sulla sp 40 a Urbe. Stop alla viabilita’ anche tra Campochiesa di Albenga e San Giorgio.

La nave Theodoros rompe gli ormeggi: recuperata

La nave Theodors, da dieci anni abbandonata nel porto di Genova, ha rotto gli ormeggi questo pomeriggio a causa del Maltempo. Per recuperarla ed evitare che affondasse sono intervenuti gli uomini della capitaneria di porto, i vigili del fuoco e gli ormeggiatori. La nave-cisterna, appena recuperata, verra’ messa in sicurezza.

A Ventimiglia la mareggiata deposita la schiuma sulla costa

La mareggiata che si è abbattuta nel pomeriggio a Ventimiglia, a causa del forte vento, ha ricoperto di schiuma alcune spiagge situate in passeggiata Trento Trieste e lungomare Varaldo. Alcuni punti sono stati ricoperti da un manto bianco, che ha destato curiosità e stupore. Il mare ha provocato danni in molti punti della costa imperiese, scaricando detriti e provocando danni alle infrastrutture. Il lungomare e’ stato chiuso in piu’ punti a scopo cautelativo.

L’appello del sindaco di Sanremo: “Chi può resti a casa”

“Siamo su tutte le emergenze del territorio ma voi restate assolutamente lontani da scantinati e locali sottostrada. Chi può rimanga in casa”. Cosi’ dalla propria pagina Facebook, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri mette in guardia sulle condizioni del tempi. “In Valle Armea stiamo evacuando a scopo precauzionale alcune ditte perché il torrente Armea ha di nuovo superato il secondo livello di guardia. Tutti i torrenti sono ancora pericolosi perche’ non riescono a scaricare in acqua”.

Frana sulla Sp548: strada interrotta

Una frana ha provocato l’interruzione della strada provinciale 548 della Valle Argentina. Lo segnala Regione Liguria. Lo smottamento si è verificato fra Taggia e Badalucco, nell’entroterra imperiese, la seconda località risulta dunque isolata lungo questa direttrice.

Le squadre dei vigili del fuoco sono già al lavoro per riaprire il passaggio. Dal ponente al levante, una seconda frana si è verificata a Rapallo, isolando la frazione Chignero, sul posto i mezzi per sgomberare la strada e renderla nuovamente carrabile.

Per monitorare la situazione in tempo reale, segnaliamo le migliori pagine del nowcasting: