Maltempo Sardegna: è allarme per la piena dei fiumi

Allarme in Sardegna per l'esondazione del fiume Tirso: l'Enas (Ente acque Sardegna), a causa delle forti precipitazioni

MeteoWeb

Allarme nella piana di Oristano per l’esondazione del fiume Tirso. L’Enas (Ente acque Sardegna), a causa delle forti precipitazioni, ha disposto il rilascio d’acqua dalla piccola diga di Pranu Antoni, che invasa il Flumineddu, tra Busachi, Fordongianus e Allai.

Sono previste uscite per 140 metri cubi d’acqua al secondo. Il sindaco di Solarussa Mario Tendas ha diramato un avviso alla popolazione per invitarla a evitare di sostare e di raggiungere l’area in prossimita’ del Tirso. Si annunciano problemi anche a Oristano. Il rilascio d’acqua ha gia’ causato questa mattina l’allagamento delle aree archeologica e termale di Fordongianus.

Allarme per piena fiume Temo  

Allarme a Bosa, sulla costa nord occidentale della Sardegna, per la piena del fiume Temo che si è ingrossato pericolosamente. Le forti precipitazioni che si sono susseguite durante la notte in tutto il bacino a monte della cittadina, con 50 mm di pioggia, si sono riversate sul fiume che ora è oltre 1,30 cm sul livello del mare.

Nel borgo il Temo non ha creato danni, ma ha allagato le banchine delle barche della piccola pesca, mentre è esondato nelle campagne circostanti, raggiungendo, in alcuni casi, anche un metro di altezza in località Su Adu. Il Centro operativo comunale (Coc) è in stato di allerta da ieri, quando la portata della diga a monte del fiume ha superato i 76 metri cubi al secondo: questa mattina alle 10:30 si è raggiunti i 330 mc al secondo corrispondenti ad un livello di 28 metri di altezza del bacino.

“Stiamo monitorando la situazione che è in continua evoluzione – spiega all’ANSA il sindaco di Bosa, Piero Casula – Per questa sera sono attese nuove piogge e tutta la macchina operativa e’ in campo”.