Ordigno bellico a Brindisi: tutto pronto per la maxi evacuazione del 15 dicembre

Non ci saranno distacchi di luce e acqua, ma solo di gas nella zona più vicina all'ordigno: potranno restare in casa solo alcune persone in gravissime condizioni di salute

MeteoWeb

Non ci saranno distacchi di luce e acqua, ma solo di gas nella zona più vicina all’ordigno. Potranno restare in casa solo alcune persone in gravissime condizioni di salute, tutte le altre, 53.998, dovranno lasciare le proprie abitazioni. Sono gli ulteriori dettagli del piano di evacuazione di domenica 15 dicembre, quando la città di Brindisi dovrà quasi del tutto svuotarsi per consentire agli artificieri dell’undicesimo Reggimento Genio guastatori dell’Esercito di mettere in sicurezza e spostare un ordigno bellico che è stato trovato nel cantiere di ampliamento di un maxicinema. In una conferenza stampa convocata in Comune sono state date informazioni sui trasporti urbani per lasciare la citta’: bisognerà spostarsi entro le 8 del mattino.

L’aeroporto sarà chiuso dalle 9.30 alle 12, la circolazione dei treni ferma dalle 8.30. Le superstrade Brindisi – Lecce e Brindisi – Taranto, pure chiuse per un tratto, con percorsi alternativi per evitare ingorghi. Quattro scuole delle 14 che saranno adibite a centri di accoglienza per la popolazione resteranno chiuse sabato 14 e lunedi’ 16. Le altre 10 solo lunedi’ 16 per consentire le operazioni di disinfestazione.