Amianto, il ministro Costa: “Pronti 385 milioni per toglierlo da scuole e ospedali”

"Abbiamo messo a segno un colpo fondamentale. Iniziamo fattivamente il contrasto al peggiore killer dell'ambente: l'amianto"

“Abbiamo messo a segno un colpo fondamentale. Iniziamo fattivamente il contrasto al peggiore killer dell’ambente: l’amianto. Con un decreto abbiamo assegnato 385 milioni di euro per togliere l’amianto da ospedali e da scuole di tutta Italia”. Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa attraverso Facebook.

Con il decreto, vengono dati fondi per 385 milioni “alle regioni affinche’ subito vengano redatti progetti. In Italia circa 2400 scuole pubbliche hanno ancora l’amianto – ha spiegato Costa – il decreto e’ un passaggio fondamentale per tutelare i nostri figli e coloro che soffrono negli ospedali. Ho iniziato il mio incarico di ministro chiedendo di fare un gruppo di lavoro sull’amianto, questo per me e’ un risultato fondamentale. Le risorse serviranno per questo scopo e tutto cio’ che si risparmiera’ dalle progettazioni, che vengono fatte per ottenere risultati rimarranno nel campo, andranno su altre scuole e ospedali per togliere l’amianto. E se non bastano ne metteremo altre. Dobbiamo togliere l’amianto dal paese Italia. Teniamo a cuore le persone piu’ fragili, le persone allettate, i nostri figli, gli insegnanti. Mettiamo in sicurezza”.

Costa ha sottolineato che “ora e’ il momento di velocizzare la spesa, 385 milioni di euro sono una cifra molto importante. Ora mi appello alle regioni: fate presto a togliere l’amianto da scuole e dagli ospedali, fate presto con le progettazioni e se occorre i tecnici del ministero dell’ambiente sono al vostro fianco e a disposizione. Noi ci siamo, non vi possiamo dire di no ma sempre di si, siamo a fianco delle regioni che hanno bisogno di essere aiutate. L’amianto deve andare via dall’Italia”.