Meningite: estesa la copertura dei vaccini nei Comuni lombardi coinvolti

Il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana e l'assessore al Welfare Giulio Gallera sono intervenuti sul caso della donna deceduta a seguito di un'infezione da Meningococco C

MeteoWeb

Il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera sono intervenuti sul caso della donna di 48 anni, residente a Predore, deceduta all’ospedale di Brescia a seguito di un’infezione da Meningococco C. Si tratta del quarto caso verificatosi a cavallo delle province di Bergamo e Brescia.

“Stiamo affrontando una situazione straordinaria – spiega l’assessore Gallera – in stretto raccordo con l’Istituto superiore di sanita’. L’Ats di Bergamo ha gia’ avviato la profilassi antibiotica precauzionale per tutti i familiari e le persone che sono state a contatto con la donna deceduta oggi, ricostruendone ogni spostamento degli ultimi giorni”.

Verra’ ampliata subito l’offerta vaccinale gratuita per i cittadini fino a 60 anni: insieme alle Ats di Bergamo e Brescia e con le Asst Bergamo Est e Franciacorta verranno aperti ambulatori straordinari, oltre a quelli di Villongo e Sarnico, anche nei comuni di Predore, Credaro e Paratico, nelle sedi comunali o in luoghi che si stanno individuando in sinergia con le amministrazioni locali (ad oggi sono gia’ state vaccinate piu’ di mille persone). Non solo: i medici di Medicina generale, contattati direttamente dalle Ats di riferimento, potranno vaccinare gratuitamente i propri assistiti contro il meningococco.