Smog: a Milano polveri sottili ancora sopra la soglia d’allarme

Restano alte le concentrazioni di polveri sottili nelle centraline di rilevamento a Milano e hinterland, a Monza e in Brianza, nel Lecchese e in alcune aree del Varesotto

MeteoWeb

Non si arresta l’allarme smog a Milano dove restano alte le concentrazioni di polveri sottili nelle centraline di rilevamento della città e hinterland, a Monza e in Brianza, nel Lecchese e in alcune aree del Varesotto. Anche i dati diffusi oggi dall’Arpa (che fanno riferimento ai valori medi di ieri) forniscono un quadro sulla presenza di Pm10 con punte di oltre 100 microgrammi per metro cubo quando la soglia di attenzione è fissata a 50.

E le previsioni meteo – da oggi fino ad almeno martedì prossimo – indicano condizioni favorevoli all’ulteriore accumulo di inquinanti. Già in vigore, in parte della Lombardia, ci sono restrizioni per il traffico e per le temperature dei riscaldamenti e se la serie di giornate ad alto tasso di pm10 dovesse proseguire, sono pronti nuovi divieti, previsti dopo il superamento delle soglie di attenzione per dieci giorni consecutivi. Da oggi, invece, a Mantova sono state revocate le misure temporanee di primo livello dopo il rientro dei valori di Pm10 entro i 50 microgrammi per metro cubo per due giorni consecutivi.