Terremoto, Tesei: “Rassicurati da Conte ma il decreto legge carente”

"Abbiamo avuto una seduta a latere con il premier Conte per parlare di come ripartire: siamo bloccati, non era stato approntato un provvedimento di proroga per lo smaltimento delle macerie"

MeteoWeb

“Abbiamo avuto una seduta a latere con il premier Conte per parlare di come ripartire: siamo bloccati, non era stato approntato un provvedimento di proroga per lo smaltimento delle macerie. Ci ha dato buone rassicurazioni e che per quanto riguarda il commissario ci fara’ sapere”.

Lo ha detto Donatella Tesei, governatrice della Regione Umbria, al termine dell’incontro che le Regioni colpite dal terremoto hanno avuto con il presidente del Consiglio, terminata la Conferenza Stato Regioni a Palazzo Chigi.

“Il decreto terremoto manca di alcune cose – ha proseguito Tesei – il mio intervento stasera era rivolto a questo: ho sollevato un problema che va risolto, bisogna correre perché se non riavviamo la ricostruzione rischiamo di far spopolare questi luoghi, un danno che non ci possiamo permettere. Il presidente Conte è stato molto disponibile”.