Virus Cina, Brusaferro (Iss): “Contagio non per via alimentare”

"Le conoscenze attuali ci dicono che la trasmissione del coronavirus non avviene per via alimentare; inoltre, in Europa e' vietata l'importazione di carni crude e animali vivi dalla Cina"

MeteoWeb

“Le conoscenze attuali ci dicono che la trasmissione del coronavirus non avviene per via alimentare; inoltre, in Europa e’ vietata l’importazione di carni crude e animali vivi dalla Cina”. Lo afferma il presidente dell’Istituto superiore di sanita’, Silvio Brusaferro, in un’intervista pubblicata sul sito dell’Istituto, dissipando cosi’ i timori rispetto alla sicurezza dei ristoranti cinesi in Italia. “La situazione e’ in evoluzione, l’aggiornamento sulla nuova epidemia e’ costante, le autorita’ sanitarie sono allertate e lavorano in collaborazione per cercare di controllare l’emergere dei nuovi casi. Importante e raccomandabile – afferma – e’ affidarsi a fonti ufficiali”. Gli oggetti importati dalla Cina, precisa, “non hanno un rischio diverso da qualunque altro oggetto presente nel nostro mercato”.

“Tutte le autorità sanitarie sono allertate e lavorano in stretta collaborazione” per arginare la diffusione del nuovo coronavirus di origine cinese: a spiegarlo è Silvio Brusaferro, il presidente dell’Istituto superiore di Sanità. In un video pubblicato sulla pagina dell’Iss, che contiene costanti aggiornamenti, Brusaferro sottolinea: “Le autorità sanitarie cinesi, in collaborazione con quelle internazionali, tra queste quelle italiane, sono pienamente allertate e stanno lavorando in stretta collaborazione per cercare di controllare l’epidemia”.

“A rischio solo le persone che si sono recate nelle zone dell’epidemia “

Le persone a rischio sono solo quelle che si sono recate nelle zone coinvolte dall’epidemia negli ultimi quindici giorni o che sono state in contatto con persone che hanno contratto l’infezione. Quindi tutte le persone che non rientrano in questa categoria compresi i componenti della comunità cinese, o di origine cinese, che frequentano le nostre scuole, non presentano rischi particolari”. Lo dice il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, in un’intervista pubblicata sul sito dell’istituto. “Se si può andare a mangiare in un ristorante cinese in Italia? Le conoscenze di cui disponiamo al momento ci dicono che la trasmissione di questo virus non avviene per via alimentare. Inoltre in Europa è vietata l’importazione di animali vivi o di carne cruda dalla Cina”, aggiunge.

“Italia pronta per affrontare l’emergenz “

“L’Italia è pronta per affrontare questo tipo di emergenza”: lo assicura, nell’ultimo aggiornamento della situazione sul nuovo coronavirus cinese, Silvio Brusaferro, il presidente dell’Istituto superiore di Sanità. In Italia al momento tutti i casi sospetti si sono rivelati infondati. In ogni caso “l’Italia è pronta ad affrontare questo tipo di emergenza”, sottolinea Brusaferro in un video pubblicato sulla pagina dell’Iss, che contiene costanti aggiornamenti, ricordando: “Il nostro paese tra i primi ha meso in atto i controlli negli ingressi dalla Cina negli aeroporti e ha adottato altre misure in accordo con le regioni per affrontare eventuali casi che si dovessero manifestare”. Inoltre sono stati potenziati i canali informativi: “Sia il ministero della Salute che l’Iss hanno attivato delle specifiche pagine nei loro siti web per fornire continuamente informazioni aggiornate a tutti gli interessati; ed è attivo anche un numero verde, 1500, dove esperti sono in grado di indirizzare eventuali dubbi”.