Virus cinese, Burioni: “La mortalità non è bassa, è più o meno come la Spagnola”

Coronavirus, Burioni: "C'è la forte sensazione che i numeri di casi che arrivano dalla Cina siano sottostimati"

MeteoWeb

La mortalità del coronavirus cinesenon è bassa, circa il 2%, ed è più o meno quella dell’influenza Spagnola del 1918. Ma deve essere presa con le molle: c’è la forte sensazione che i numeri di casi che arrivano dalla Cina siano sottostimati e questo succede spesso perché vengono contati solo i casi gravi. I casi dovrebbero essere forse 5 mila“: lo ha dichiarato il virologo Roberto Burioni, ospite della trasmissione “Uno, nessuno 100Milan” in onda su “Radio24”.

Evitano i negozi cinesi e comprano mascherine, no-vax disperati perché non c’è il vaccino: assurdità e psicosi isteriche da coronavirus

Coronavirus, Burioni: “Basta allarmismi inutili”. Ecco cosa bisogna davvero evitare