Anche Oxfam Italia a fianco di Volterra verso il 2021

La realtà internazionale, punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile e i diritti umani appoggia la candidatura di Volterra a Capitale italiana della cultura

MeteoWeb

Un nuovo sì a Volterra Capitale italiana della cultura arriva da Oxfam Italia, parte della confederazione internazionale che opera a livello globale per combattere la povertà e la disuguaglianza.

L’appoggio è arrivato ieri venerdì 20 febbraio con una lettera indirizzata al Sindaco Giacomo Santi. La motivazione di questa decisione emerge in maniera chiara dalle parole del Direttore generale Roberto Barbieri, firmatario della missiva: “Aver impostato la candidatura di Volterra nella rigenerazione urbana e umana, ponendo il tema dello sviluppo delle aree interne come volano per lo sviluppo sociale ed economico dell’intero Paese, attraverso una comunità coesa, aperta e solidale che vede in questa sfida l’occasione per rimettere al centro temi che sono essenziali anche per Oxfam, ci spinge a sostenere con forza la candidatura di Volterra a Capitale Italiana della Cultura 2021”.

Oxfam si aggiunge ad altre 122 tra associazioni, enti e istituzioni che hanno apertamente dato il loro appoggio alla città in vista del 2021. Insieme a loro 49 comuni del territorio toscano, artisti del calibro di Andrea Bocelli, Simone Cristicchi, Armando Punzo e Virgilio Sieni, i 21 studenti che hanno partecipato al progetto 21x21x21 e tantissima gente comune che, anche singolarmente, ha manifestato l’adesione unendosi alla comunità cittadina nel cammino di candidatura.

Il percorso proseguirà con una grande festa aperta a tutti sabato 29 febbraio 2020. Tra gli appuntamenti della giornata, alle 11,30 è prevista una foto collettiva che diventerà l’immagine simbolo del dossier “Volterra 2021 – città candidata”.