Chi è Nise da Silveira protagonista del doodle di Google di oggi

Oggi il doodle di Google ricorda Nise da Silveira, ma chi è? Storia di una grande psicanalista

MeteoWeb

A 115 anni dalla sua nascita, google ricorda Nise da Silveira con il suo doodle di oggi. Ma chi era questa grande donna? Fu una psichiatra brasiliana, nata il 15 febbraio del 1905 e morta il 30 ottobre 1999, a 94 anni.

Laureatasi in Medicina all’Università di Bahia (nel 1926), fu l’unica donna fra 157 uomini del suo corso: dedicò l’intera sua vita alla psicologia e psichiatria, opponendosi con fermezza alle forme di terapia aggressive in uso negli ospedali psichiatrici del tempo, come l’elettroshock, lo shock insulinico e la lobotomia.

Nel 1933 si trasferirò a Rio de Janeiro e inizierà a lavorare nel Serviço de Assistência a Psicopatas e Profilaxia Mental (servizio di assistenza e medicina preventiva per le patologie psichiatriche) nell’Ospedale della Praia Vermelha. In questo periodo militò nel Partito Comunista; venne accusata da un’infermiera di possedere dei libri su Karl Marx, e in seguito incarcerata.

A metà degli anni trenta lavorò in semiclandestinità, approfondendo letture di Spinoza, che portarono nel 1955 alla pubblicazione del libro Cartas à Spinoza.

Nel 1952 fondò a Rio de Janeiro il Museu de Imagens do Inconsciente che aveva la funzione di conservare, per finalità di studio e ricerca, le opere prodotte dai pazienti ospitati nell’istituto.

Nel 1956 creò la “Casa das Palmeiras”, una clinica di riabilitazione per ex pazienti psichiatrici, che permettesse loro di esprimersi liberamente attraverso l’arte.

Per il suo lavoro ricevette premi e riconoscimenti in diverse aree di studio. Il suo lavoro e le sue idee ispirarono la creazione di musei, centri culturali ed istituzioni terapeutiche, in Brasile e nel resto del mondo.